martedì 31 luglio 2012

Riconoscere Phishing Postepay - Nuovo sistema di sicurezza

Qualche indicazione per difendersi dalle truffe? Leggi
Ultimo aggiornamento 16/01/2016

Ho ricevuto in casella di posta un messaggio di Poste.it che indicava di attivare il nuovo sistema di sicurezza. In primo luogo i siti di homebanking in genere sconsigliano l'accesso ai loro servizi da messaggi inviati in casella di posta elettronica.

Scansiona il QR-Code quì sotto per guardare o condividere questo articolo passandolo allo smartphone, al tablet o all'iPod  touch
(continua sotto)


Si consiglia solitamente di accedere in autonomia alle pagine del sito ed accedere con le proprie credenziali evitando di seguire link pericolosi. Ammesso che l'utente ignori questa indicazione, accorgersi che si tratta di un tentativo fraudolento non è poi così difficile. Nella parte seguente provo a mettere in evidenza dei difetti che fanno facilmente intuire la vera natura del messaggio.

Dalle parti evidenziate nell'immagine seguente il messaggio è evidentemente un falso.


Vediamo in dettaglio gli elementi osservati.


[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

1 - Le informazioni sul campo mittente non corrispondono ad una ragione sociale o ad un indirizzo di posta elettronica. C'è l'indirizzo del sito internet il cui nome, tra l'altro, è racchiuso tra apici. La cosa non è affatto consueta;

2 - Il server di posta elettronica, in base alle sue regole di controllo, ha già contrassegnato il messaggio come SPAM (nell'oggetto del messaggio), il che dovrebbe quanto meno far nascere il sospetto;

3 - Nel messaggio compaiono evidenti errori ortografici che mal si addicono ad un'azienda del calibro di Poste Italiane;




4 - Nella parte della pagina relativa al Copyright, sembrerebbe che l'anno sia stato cambiato mediante frettoloso ritocco grafico. Un grafico professionista non farebbe certo un'operazione di questo tipo;

5 - Il link relativo al testo NON ASPETTARE! Metti in sicurezza la tua Postepay punta con estrema evidenza ad un indirizzo che evidentemente non porterà ad un sito di Poste Italiane. 

(continua sotto)
promo

  


Hai ricevuto messaggi simili?
Vuoi approfondire il tema?
Scrivi nei commenti.


LLAP!

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!
Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.




DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

lunedì 30 luglio 2012

[Guida] Plop - Boot da USB senza supporto BIOS

Mi è capitato di recente di dover "sistemare" un PC Pentium4 con 500MB di RAM con a bordo Microsoft Windows 98. Il PC era in panne e non si riusciva a farlo partire se non in modalità provvisoria. Obiettivo principale: recupero dati.

- il PC partiva solo in modalità provvisoria
- in modalità provvisoria non funzionava il CD
- non partiva il boot da USB
- in modalità provvisoria non funzionava il copia e incolla dalla GUI di Windows
- in modalità provvisoria nel prompt interpretava male la lingua della tastiera

(continua sotto)
promo


La parte che segue vuole essere la descrizione di quel che ho fatto per risolvere il mio problema a vantaggio di chi dovesse avere un'esigenza simile. Se esegui questi passaggi sul tuo PC lo fai a tuo rischio e pericolo. Eventuali errori potrebbero compromettere seriamente l'avvio del PC e potresti perdere dei dati. In nessun caso la responsabilità di qualsiasi tuo problema è da imputare al blog ed a chi scrive. 
Fatte le dovute premesse andiamo oltre.

Per recuperare i dati dovevo far partire una distro live di ubuntu ma col PC in avaria questo risultava un po' complicato. Avevo bisogno di uno strumento che mi permettesse di utilizzare la chiavetta USB anche se il bios non lo prevedeva. Ho quindi utilizzato uno strumento apposito (vedi Plop Boot Manager v5.0 sotto in Link utili) che, avevo letto si poteva utilizzare a questo scopo.

Di seguito i passaggi che ho dovuto eseguire per istallare correttamente Plop sul PC

(continua sotto)
promo


Dal PC sano

- Ho scaricato il file plpbt-5.0.14.zip  
- L'ho copiato sulla pennetta 
- Ho poi staccato la pennetta con la rimozione sicura

Sul PC in cui istallare Plop
- Ho collegato la pennetta USB
- Dal menù di avvio>Esegui ho lanciato il prompt di DOS scrivendo Command e dando invio
- Da prompt di DOS, mediante l'istruzione COPY, ho copiato il contenuto su C:\
- Ho scompattato lo zip sotto C:\
- Dalla cartella install ho copiato il file plpinst.com direttamente sotto C:\
- Ho riavviato il PC facendolo partire con prompt di dos e supporto di rete (F8)
- Da DOS il sistema mi ha posizionato su C:\
- Da DOS ho lanciato il file "plpinst"
- Il sistema ha visualizzato correttamente il menù del plop boot manager installer
- Scegliendo l'opzione 1 per l'istallazione ho completato l'operazione

(continua sotto)
promo


Adesso all'avvio il sistema mi propone sempre il menù di Plop permettendomi di scegliere ad ogni avvio da quale device partire Disco1, Disco2, USB, CD-Rom o rete. 

A questo punto rimaneva solo da avviare una versione live di Ubuntu (vedi Ubuntu - Istallare una versione su USB pendrive con LILI sotto in Leggi anche) da Chiavetta USB e recuperare i dati interessanti. 



Alla prossima!
Se il post ti piace dillo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Siti consultati:
unetbootin.sourceforge.net/ [EN]
plop.at/ [EN]


Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.







Download: Fast, Fun, Awesome

domenica 29 luglio 2012

La mia utenza ha una scadenza troppo stressante!

Ciao Vincent, con la nuova applicazione che abbiamo in ufficio le credenziali, se non utilizzate, scadono ogni 6 mesi. Il programma lo usiamo sporadicamente ma vorrei che l'accesso fosse mantenuto. Dall'assistenza mi dicono che è così per legge... ti risulta?
scettico

Ciao scettico, 
La praticità e la sicurezza spesso stridono. Riteniamo comodo utilizzare password semplici, facili da ricordare e magari uguali per molte utenze. Tale approccio potrà sembrare pratico ma è molto rischiosa poiché rende la password molto più debole e mette potenzialmente in pericolo i nostri preziosi dati personali. 

(continua sotto)
promo

L'art 7 dell'allegato B. Disciplinare tecnico in materia di misure minime di sicurezza al Codice in materia di protezione dei dati personali indica chiaramente che le utenze non utilizzate per 6 mesi devono essere disabilitate. Mi spiace dovertelo dire ma il comportamento è quello che la norma prescrive. 

Alla prossima!
Se il post ti piace dillo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!
Misure minime di sicurezza - Wikipedia 

Siti consultati:
garanteprivacy.it/
it.wikipedia.org/

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.





Download: Fast, Fun, Awesome

sabato 28 luglio 2012

[News] PI: Dead Trigger, pirati contro zombie

Ho letto la notizia (vedi PI: Dead Trigger, pirati contro zombie sotto nei Link utili) e ho avuto un po' di nostalgia. 
Mi sono tornati alla mente episodi del passato (neanche tanto lontano!).  

La pirateria, per chi lavora con i contenuti digitali è un problema serio. Ma molto spesso, questo fenomeno, ha favorito lo sviluppo commerciale di altre componenti del medesimo mercato. 

(continua sotto)
promo


Solo per fare gli esempi più noti:
- la pirateria sui giochi Sony PS fece capitolare l'alternativa di Nintendo
- la pirateria sui decoder Sky aumentò vorticosamente la penetrazione del mercato 
- la pirateria sulle versioni di Windows di Microsoft ne ha decretato il successo nel mercato privato a danno di Mac OS per poi crescere vorticosamente anche nel segmento server  
- in periodi più recenti la pirateria cinematografica ha favorito moltissimo la diffusione dell'ADSL  

 Che Google voglia utilizzare la stessa strategia?


Alla prossima!
Se il post ti piace dillo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Siti consultati:
punto-informatico.it/

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.





Download: Fast, Fun, Awesome

venerdì 27 luglio 2012

WhatsApp Messenger è un app proprietaria di messaggistica istantanea [Aggiornato 25/09/2012]

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]          

WhatsApp Messenger è un app proprietaria di messaggistica istantanea mobile molto diffusa che  permette di scambiare messaggi da uno smartphone (sempre connesso) senza pagare gli SMS/MMS. WhatsApp Messenger è disponibile per:
- iPhone
- Android
- BlackBerry
- Nokia S60
- Nokia S40
- Windows Phone

Purtroppo attualmente non è compatibile con nessuna versione di iPad.


(continua sotto)
promo


Oltre al normale messaggio di testo SMS, WhatsApp può inviare immagini, video e messaggi audio. I messaggi inviati sono sempre consegnati. Dall'interfaccia grafica, si capisce chiaramente se il messaggio è partito e se è stato letto.

WhatsApp acquisisce i contatti del telefono cellulare, ed in base ai dati di registrazione, mette in evidenza quelli che utilizzano WhatsApp. Non è necessario aggiungere nuovi contatti in una nuova rubrica.


(continua sotto)
promo

WhatsApp prevede anche l'utilizzo delle chat di gruppo con un massimo di 20 utenti (Viber 2.2 debutta con 15)


Per poter inviare e ricevere messaggi è necessario avere l'app istallata sul proprio smartphone. L'applicazione, parte all'avvio del dispositivo, e avvisa dell'arrivo di messaggi come se si trattasse di un normale SMS senza la necessità di avere l'applicazione in primo piano.

Io uso WhatsApp già da tempo e lo trovo formidabile.
Tu utilizzi WhatsApp?
Cosa ti piace maggiormente?
Cosa invece non ti piace?
Preferisci Skype, iMessages, Viber, SMSGratis o gli SMS classici?


(continua sotto)
promo

Alla prossima!
Se il post ti piace dillo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

WhatsApp Messenger: Gratis sull’App Store | N24G - News24Games 

Siti consultati:
it.wikipedia.org/
whatsapp.com/
softonic.it/
itunes.apple.com/
cellulariadhoc.blogosfere.it/
news24games.it/


Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.




Download: Fast, Fun, Awesome

DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

giovedì 26 luglio 2012

Olimpiadi 2012: attenti allo spam

Domani partono le Olimpiadi di Londra 2012

Grande attenzione mediatica sull'evento che, secondo alcune testate, inchioderà alla poltrona almeno un miliardo di persone, il 15% della popolazione mondiale, grazie alla imponente copertura televisiva.

(continua sotto)
promo


Dato il clamore dell'evento è stuzzicato anche l'interesse di malintenzionati che hanno già trasformato l'evento in un efficiente veicolo per attacchi criminali di vario tipo. Questo quanto emerge dall'analisi di esperti dei Kaspersky Lab (vedi Spam: Euro 2012 vs Summer Olympics - Securelist in Link utili).

Alla prossima!
Se il post ti piace dillo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Siti consultati:
oneitsecurity.it/
securelist.com/ [EN]


Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.





Download: Fast, Fun, Awesome

Quando il registro delle opposizioni non funziona

Le promozioni telefoniche ti tormentano? Penso di poterti aiutare... leggi
Ultimo aggiornamento 02/12/2016
Ciao Vincent, ho letto il tuo articolo Guida - Iscriversi al Registro Pubblico delle Opposizioni in 5 minuti  e, grazie a te, sono riuscita a registrarmi. Dopo oltre 30gg però continuano ad arrivare telefonate commerciali. Che posso fare?

Come avrai letto nel post, la registrazione limita soltanto le chiamate da parte delle aziende che attingono ai dati dell'elenco telefonico. Se hai comunicato i tuoi dati per sistemi di marketing (es. carte fedeltà, concorsi a premi, sondaggi, etc.) potrebbe non avere effetti.

(continua sotto) 
promo

  

Nel caso in cui non ti risulti di avere autorizzato alcuna azienda al trattamento dei tuoi dati puoi utilizzare il seguente strumento. Il Garante per la Privacy mette a disposizione un modello (vedi Modello Segnalazione telefonate indesiderate per iscritti al registro delle opposizioni) che dovrebbe servire allo scopo.

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

LLAP!

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!
Siti consultati:
amazon.it/
garanteprivacy.it/


Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.



DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

mercoledì 25 luglio 2012

Guida - Come scegliere una password

Qualche dubbio su come definire la tua nuova password? Leggi
Ultimo aggiornamento 18/05/2015

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Ho diverse volte parlato dell'argomento come è evidente dai post visibili sotto in Leggi anche.

(continua sotto)
promo


  


Un recente studio che ho citato nel post News - Verifica se la tua password è stata violata rivela in estrema sintesi due aspetti:
- da parte dell'utenza non vi è ancora un'adeguata attenzione nel definire le proprie password
- da parte dei fornitori di servizi non vi è un'adeguata offerta di strumenti che recepiscano già delle regole base sufficienti per la password da utilizzare



(continua sotto)
promo

  

Permettere agli utenti di utilizzare password di 1, 2 o 3 caratteri è, a mio avviso, gravissimo.
Come spesso accade ci si deve attrezzare con i propri mezzi e, a dire il vero, non è poi così difficile. Basterebbe individuare un metodo e utilizzarlo sempre, magari ottimizzandolo nel tempo. Di seguito alcuni accorgimenti che ritengo utili:

1 - Per la costruzione della password consiglio di utilizzare minimo 8 caratteri tra minuscole, maiuscole, numeri e caratteri speciali;

2 - La password non dovrebbe contenere elementi facilmente riconducibili all'utilizzatore (cognome o nome proprio, dei figli, del partner, la data di nascita propria o del partner, il numero della patente, la targa della macchina, il codice fiscale, ecc.) facilmente reperibili sui social network (vedi Password facili da ricordare ma sicure - Zeus News);

3 - Aumentare il più possibile la varietà dei caratteri presenti nella password. Tuttavia, i software impiegati per il furto delle password provano a convertire le lettere nei simboli più comuni:
- sostituiscono "e" con "&";
- sostituiscono "per" con "x".


(continua sotto)
promo


4 - Non utilizzare nelle password parole di senso compiuto o i giorni della settimana, anche di altre lingue. Eventualmente sostituire alcune lettere con numeri o altri caratteri (vedi Leet - Wikipedia, the free encyclopedia EN );

5 - Evitare nella password parole scritte al contrario, errori comuni di ortografia ed abbreviazioni note;

(continua sotto)
promo

  



6 - Evitare nella password parole che contengono sequenze o caratteri ripetuti (es. 12345678, 222222, abcdefg) o lettere adiacenti sulla tastiera (es. qwerty). Per altre indicazioni strettamente relative ai caratteri alfanumerici da utilizzare vedi anche Password - I requisiti sempre più ridicoli;

twitter: aggiorna oggi la password del servizio di homebanking

7 - Non riutilizzare la stessa password per utilizzi diversi. Secondo Microsoft (vedi Modifica le password | Crea password complesse | Microsoft Security) i cybercriminali rubano le password da siti e servizi Web che trascurano la sicurezza. Successivamente tentano di riutilizzarle in combinazione con i relativi nomi utenti in ambienti più sicuri, come i siti di home banking.

8 - Un altro accorgimento suggerito da Microsoft consiste nel modificare frequentemente le password. Se possibile, suggerisce di impostare un promemoria automatico (per esempio sul cellulare) che ricordi di modificare le password di email, conto corrente online e carta di credito ogni tre mesi. Laddove sia possibile impostare la scadenza della password. Hotmail offre questa funzionalità come ho scritto in Cambiare password alla casella di posta e live.com: Password scaduta dopo 72 giorni.

9 - Verificare di non utilizzare le password che compaiono nelle classifiche delle peggiori pubblicate periodicamente (vedi Allarme sicurezza: le 25 password peggiori del 2013 | BitMat)


l'immagine è di splashdata.com/ 


twitter: verifica la forza della tua password

Per verificare la forza della password, sono disponibili alcuni interessanti servizi online (vedi Password Strength Calculator and Strength Checker EN e Password Strength Checker EN). Sconsiglio di provare direttamente la password che si intende utilizzare. Sarebbe preferibile limitarsi a verificare che il metodo utilizzato produca un risultato di qualità. Adoperare poi la medesima logica per scegliere la password definitiva che non deve essere condivisa con nessuno.


(continua sotto)
promo


Se i servizi utilizzati sono tanti e non tutti adoperati quotidianamente, risulterà difficile tenere tutte le password a mente (anche se potrebbe rivelarsi un ottimo esercizio!). Memorizzarle risulterà ancora più difficile se le si cambierà frequentemente.


Raccogliere le password in un'agendina associandole ad un identificativo del servizio ed al nome utente utilizzato potrebbe essere una soluzione. Si badi però che la si dovrà custodire gelosamente e non si dovrà far sapere a nessuno che la si adopera a questo scopo e soprattutto non la si dovrà mai lasciare incustodita. In caso di furto dei dati, mediante sottrazione o semplicemente di fotocopia, i malintenzionati entrerebbero in un solo momento in possesso di tutte le nostre credenziali.

Un'altra soluzione consiste nell'utilizzare un password manager. Si tratta di una tipologia di software che ha la specifica funzione di raccogliere e celare le password. Ma come per ogni dato digitale, per un guasto accidentale, o in caso di infezione da virus, tutte le credenziali potrebbero andar perdute contemporaneamente.  In questo caso sarà molto importante avere delle copie di backup.

(continua sotto)
promo

Una volta determinata la password è necessario utilizzarla con cura.
Se si ha il sospetto che anche una sola delle password sia stata scoperta, sostituirla immediatamente con una che possibilmente sia ricavata con una logica differente per evitare che la si indovini per similitudine. 

Alla prossima!
Se il post ti piace dillo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Link utili:
Come fare una password sicura
Creare una password sicura e facile da ricordare
Come Creare una password facile da Ricordare
Come creare password sicure, la guida definitiva | Geekissimo
Come creare password sicure e non dimenticarle
Il blog di maury.it: Inventare password sicure
"Password" unseated by "123456" on SplashData’s annual "Worst Passwords" list EN
The 25 worst passwords of 2013: 'password' gets dethroned | PCWorld EN
Allarme sicurezza: le 25 password peggiori del 2013 | BitMat
Modifica le password | Crea password complesse | Microsoft Security
Transazioni online più sicure | Microsoft Security 
Password Strength Calculator and Strength Checker EN
Password Strength Checker EN
Leet - Wikipedia, the free encyclopedia EN
Tanti caratteri diversi - Zeus News
Le password siano robuste, diverse e cambiate spesso - Zeus News
Password facili da ricordare ma sicure - Zeus News

Siti consultati:
aranzulla.it/
marbaro.it/
it.wikihow.com/
geekissimo.com/
blog.ehiweb.it/
maury-blog.net/
bitmat.it/
microsoft.com/
passwordmeter.com/
zeusnews.it/
en.wikipedia.org/ EN
splashdata.com/ EN
pcworld.com/ EN
amazon.it/

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.


(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

martedì 24 luglio 2012

[Guida] Word2007 - Modificare il livello in un sommario esistente

Ciao Vincent, sto modificando un doc word 2007. Voglio modificare il livello di profondità del sommario che attualmente arriva al 4° livello, portandolo a 3. Se faccio aggiorna campo mi sincronizza nuovamente il sommario mentre io speravo mi mostrasse una maschera per la modifica del sommario.
Ciao,
D1spR

Ciao D1spR e grazie per la tua cortese domanda.
Purtroppo la maschera di cui parli non è attivabile da aggiorna campo. L'operazione è molto più semplice di quel che si possa pensare.


(continua sotto)
promo


1 - Clicca col tasto sinistro direttamente sul sommario
2 - Poi fai "inserisci sommario" dalla voce sommario nella toolbar
3 - In Mostra livelli fino a: scegli 3
4 - Clicca su Ok

Al completamento dell'operazione dovresti vedere il sommario come serve a te.

Alla prossima!
Se il post ti piace dillo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Siti consultati:
http://office.microsoft.com/



Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.




Download: Fast, Fun, Awesome