martedì 31 dicembre 2013

Email - Risolvere problemi di comunicazione

Ti hanno detto che non ricevono le tue mail? Prova a seguire questi suggerimenti

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]


Ciao Vincent, utilizzo la mail per scopi diversi. Non mi spiego come mai c'è un indirizzo al quale scrivo e dice di non ricevere i miei messaggi.
Che faccio?
pino

(continua sotto)
promo

  

Ciao pino e grazie mille della tua mail. Può capitare che si digiti male un indirizzo email, ma in questo caso l'errore dovrebbe verificarsi una sola volta, o comunque dovrebbe essere occasionale. Se la comunicazione fallisce sempre, immagino che gli scenari possibili siano i seguenti:
1 - l'indirizzo che ti è stato comunicato è errato
2 - utilizzi una rubrica o la cache dei nomi alternativi di Outlook che hanno memorizzato un indirizzo errato

Indirizzo email errato
Nel primo caso cerca di farti scrivere dalla casella che stai controllando e sovrapponi l'indirizzo dichiarato nel messaggio e quello che utilizzi per le comunicazioni che sembrano non andare a buon fine.

(continua sotto)
promo

Errore in Outlook nella cache dei nomi alternativi
Nel secondo caso, può essere utile il suggerimento di un invio di verifica. Oppure prova a scrivere una nuova mail, a farti restituire dalla cache l'indirizzo che ti crea problemi e guardarlo attentamente per scorgere subito eventuali errori. Per esempio, se scorgi un punto fermo in coda all'indirizzo sei in presenza dell'errore. Quando hai individuato l'errore puoi procedere alla correzione seguendo la relativa procedura (vedi Guida - Outlook 2010: Cancellare un indirizzo errato dalla cache dei nomi alternativi ).

In entrambi i casi il server di posta in uscita dovrebbe restituire un errore.

Prima di memorizzare un indirizzo email è sempre consigliabile verificarlo. Non tutte le situazioni permettono di eseguire un corretto controllo, ma un po' di zelo in più può evitare situazioni che possono rivelarsi spiacevoli. L'utilizzo delle email è molto frequente anche per l'invio di documenti e dati di importanza essenziale anche nella vita reale. Accade che chi invia, rimanga nella convinzione che il destinatario abbia ricevuto e letto. Interpretare erroneamente l'assenza di una risposta è molto facile.

Ritengo un'altra buona abitudine dare sempre una risposta, che oltre un gesto di cortesia, costituisce una evidente conferma di lettura.

Come amo sottolineare ad ogni occasione: "la comunicazione è un processo complicato!"


Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!


Siti consultati:
amazon.it/
Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.


(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

lunedì 30 dicembre 2013

Guida - Outlook 2010: Cancellare un indirizzo errato dalla cache dei nomi alternativi

La cache di Outlook propone indirizzi errati? Leggi per risolvere

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Quando in Outlook si scrive un indirizzo nella casella del destinatario A può capitare di commettere degli errori di digitazione. Se è attiva la cache dei nomi alternativi (che effettua l'autocompletamento degli indirizzi di posta), l'indirizzo errato potrebbe essere memorizzato e riproposto ad ogni utilizzo causando problemi di comunicazione che possono avere conseguenze spiacevoli. La cache dei nomi alternativi è disponibile anche per gli indirizzi in Cc e Ccn.

(continua sotto)
promo

  

Vediamo in pochi passaggi come ho fatto per risolvere il problema.
1 - dall'applicazione Outlook 2010 passare nella scheda Home
2 - comporre un Nuovo messaggio di posta elettronica cliccando sulla relativa funzione


3 - nella casella A... comporre le prime lettere dell'indirizzo desiderato o del nome corrispondente
4 - comparirà l'elenco dei nomi alternativi e probabilmente tra questi anche quello da correggere
5 - clickare sulla X che compare sulla destra e che attiva l'eliminazione


A questo punto il problema dovrebbe essere risolto.

Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Siti consultati:
ildiariodelsistemista.com/
blogs.sysadmin.it/
support.microsoft.com/
amazon.it/

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.



DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

mercoledì 25 dicembre 2013

Buon Natale 2013!

Auguri!

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]





Buon Natale a te.

Buon Natale a te che trovi il successo, non nel guadagno, ma nell'usare la tecnica e la scienza per migliorare la vita degli altri.

Buon Natale a te che rispetti gli altri e dici sempre "grazie", "scusa", "prego" e "per favore" anche quando sei su Facebook.

Buon Natale a te che rispetti l'ambiente e con l'esempio e sui forum, t'impegni ogni giorno nell'educare il prossimo a ripulire il mondo che lasceremo ai nostri figli.

Buon Natale a te che hai smesso di adorare te stesso tra le righe della tua pagina e del tuo blog, per donarti agli altri in ogni angolo del web.

Buon Natale a te che nella difficoltà, nella tristezza, nella solitudine, online hai trovato l'amore e l'amicizia.

Buon Natale a te che, come un Angelo, ti spendi, giorno dopo giorno, per rendere migliore la vita dei bambini soli, malati, malnutriti, emarginati, disabili nei fatti e con la divulgazione.

Buon Natale a tutti voi che, con le vostre piccole azioni quotidiane, rendete internet e questo mondo un posto migliore.

Buon Natale a tutti

Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.


(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

lunedì 23 dicembre 2013

Miglior risposta - Come faccio a vedere la password del mio wifi da ipad?


Nuove miglior risposta su Yahoo Answers

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Questa la domanda, in vero piuttosto generica, a cui ho dato risposta.
Come faccio a vedere la password del mio wifi da ipad?

(continua sotto)
promo

  

Questa la risposta scelta come migliore dai votanti
Se ti stai collegando ad un access point wifi non puoi vederla.
Devi rilevarla dall'apparato di rete o resettarla a quella di fabbrica.
Di solito, quella di default, è visibile sotto all'access point.
Ho scritto qualche post sull'argomento...



Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.



DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.


sabato 14 dicembre 2013

Incentivo alla lettura? Ottima l'intenzione

Incentivo alla lettura incompiuto!

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Leggo stamattina sul blog di Massimo Mantellini che nel comunicato stampa del Consiglio dei Ministri sul nuovo DL inerente all'abolizione del finanziamento dei partiti è introdotta una misura atta a favorire la diffusione della lettura che anche a mio avviso è incompiuta.


(continua sotto)
promo

Misure per favorire la diffusione della lettura Per favorire una maggiore diffusione della lettura dei libri cartacei è riconosciuta una detrazione fiscale del 19% sulle spese sostenute nel corso dell’anno solare per l’acquisto di libri muniti di codice ISBN, per un importo massimo di € 2000, di cui € 1000 per i libri scolastici ed universitari ed € 1000 per tutte le altre pubblicazioni.
Tralasciare così platealmente che anche leggere un ebook è lettura da incentivare è, a dir poco, anacronistico. 

Spero vi si rimedi presto.


Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!


Siti consultati:
amazon.it/
governo.it/
mantellini.it/
Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.


(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

Miglior risposta - È full hd questa tv???

Ancora una miglior risposta su Yahoo! Leggi

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Dopo un po' di tempo ho ripreso a rispondere alle domande poste su Yahoo Answers e quasi subito gli utenti sono tornati a premiarmi. Sono contento che i miei suggerimenti possano essere utili. Passiamo alla domanda che Federico ha posto:

Ciao ragazzi ho preso sta tv ma non credo sia al 100 % 100 full hd ecco la scheda: Media World - 800882288 SAMSUNG T23C350  
Guardo tante schede di questa tv ma c'è solo il dettaglio della risoluzione non c'è scritto full hd solo in poche schede... anche perche non è che si vede benissimo..voi che dite?

(continua sotto)
promo

  

Questa la risposta che ho formulato che Federico ha scelto come migliore e che ha voluto gentilmente premiare con 5 stelle. 

(continua sotto)
promo

Nella scheda Samsung T23C350 TV LCD è chiaramente indicato 1920*1080 il che indica che si tratta di un FullHD. Tra l'altro nella scheda che hai cortesemente linkato è scritto in grassetto poco sotto la risoluzione. Per qualche ulteriore dettaglio su HD Ready vs Full HD leggi Confronto - HD Ready o Full HD? 
Bada che per poter godere della massima qualità della trasmissione HD tutta la catena di dispositivi deve essere HD. 
Per esempio se per guardare un BR DVD, il lettore è collegato al TV Full HD con una presa scart, la qualità risulterà deteriorata.

Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!


Siti consultati:
compraonline.mediaworld.it/
amazon.it/
Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.


(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

venerdì 13 dicembre 2013

Samsung Galaxy S3 i9300 - Come ho configurato l'email con Microsoft Exchange

Configurare l'account di posta aziendale Exchange su Android? Leggi

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

ATTENZIONE!!! Il server di posta Microsoft Exchange richiederà i diritti di amministratore sul telefono. Nel caso di cancellazione dell'utente dal server, lo smartphone potrebbe essere formattato. Procedere con estrema cautela. 

Per la prima connessione sarebbe preferibile assicurarsi di avere una buona copertura del segnale oppure trovarsi sotto wifi.

Prima di procedere alla configurazione tenere a portata di mano i parametri per la configurazione magari chiedendoli a chi si occupa dell'ICT aziendale.

(continua sotto)
promo

  

Ho seguito la guida Come configurare un account aziendale (Microsoft Exchange ActiveSync) sui telefoni con SO Android. | SAMSUNG che è fatta benissimo. Qualche piccola differenza rispetto al mio GS3.

  • modello telefono: GT-i9300
  • android: 4.1.2

In particolare è necessario fare attenzione ai dati da inserire. Ho ripreso quelli dell'articolo completandoli.
Indirizzo E-mail: l'indirizzo dell'account Exchange es. mioid@nomeadominioaziendale.it
Password: la password dell'account Exchange (o dell'utente di dominio).
Dominio\Nome utente: Il dominio è parte delle informazioni che puoi utilizzare per accedere al tuo PC. Il Nome utente è, spesso, la prima parte dell'indirizzo email (se in dominio es miodominio/mionomeutentedidominio).
Server Exchange: Questo è l'indirizzo web del server Exchange (es. email.mioserverdiposta.it).
Certificati SSL (Secure Sockets Layer): è il protocollo di sicurezza che gestisce la sicurezza della trasmissione di un messaggio. Nel mio caso va attivato.
Certificato client: può essere richiesto, è utilizzato in aggiunta alla password a fini di autenticazione.

(continua sotto)
promo


Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!


Siti consultati:
forums.androidcentral.com/ EN
androidiani.com/
tecnologiautile.it/
amazon.it/
Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.

(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

giovedì 12 dicembre 2013

XSearch - Il tool di ricerca desktop definitivo

Cercare testi e file su desktop? Leggi

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Il software XSearch - Search files on your computer permette di eseguire ricerche per nome file (anche con wildcards), testo contenuto, data creazione, dimensione, etc. Ottime performance. Solo per Windows. Ho provato in prima persona con ottimi risultati.

(continua sotto)
promo

  



(continua sotto)
promo


Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!


Siti consultati:
easexp.com/
Amazon.it/
Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.


(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

mercoledì 11 dicembre 2013

Windows 7 - Evitare che alla chiusura del monitor passi in Stand-by

Problemi con le impostazioni di risparmio energetico su Windows 7? Leggi

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]
Ciao Vincent, vorrei che il mio portatile non andasse in sospensione quando chiudo il monitor. C'è la possibilità di impostarlo?
Grazie,
ciao amba78

Grazie amba78. La domanda è molto interessante. 
Gestire il risparmio energetico è utile, soprattutto quando si utilizza un laptop. Ottimizzare l'utilizzo della batteria permette di lavorare molto più a lungo, anche staccati dall'alimentazione elettrica. Un'agente di commercio, che redige preventivi o mostra cataloghi, conosce bene queste problematiche.

(continua sotto)
promo

  

La guida di Microsoft (vedi Modificare l'operazione da eseguire alla chiusura del coperchio del PC portatile) è molto completa. Provo a dettagliare ulteriormente.

1 - Per aprire Opzioni risparmio energia, fare click sul pulsante Start
2 - Scegliere Pannello di controllo



3 - Opzioni risparmio energia


4 - Nella pagina Selezionare una combinazione per il risparmio di energia, scegliere una delle combinazioni
5 - Fare clic su Modifica impostazioni combinazione per la combinazione che si desidera modificare



6 - Nella pagina Modifica le impostazioni per il piano fare click su Cambia impostazioni avanzate risparmio energia



7 - Nella scheda Impostazioni avanzate espandere Pulsanti di alimentazione e coperchio
8 - Espandere Operazione chiusura coperchio
9 - Quindi scegliere l'operazione che si desidera venga eseguita dal PC portatile quando si chiude il coperchio, sia che il PC portatile sia alimentato a batterie sia che sia alimentato da rete elettrica.

Scegliere tra:

  • Non intervenire
  • Sospensione
  • Iberna
  • Arresta il sistema


10 - A selezione avvenuta fare click su Applica
11 - Fare click su OK



(continua sotto)
promo



Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!


Siti consultati:
windows.microsoft.com/

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.




(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

martedì 10 dicembre 2013

Dimensioni iPhone4 e iPhone4S

iPhone - Più grande il 4 o il 4S?

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Ciao Vinc, mi sai dire se una custodia per iPhone 4 è anche compatibile con l'iPhone 4S?
grz 123

(continua sotto)
promo

  

Ciao 123 e grazie mille per la tua domanda. Molto dipende dal tipo di custodia, ce ne sono tantissime e di vario utilizzo (vedi accessori iPhone 4s). La disposizione dei tasti fisici di blocco e controllo volume è leggermente diversa (vedi Che differenza c'e' tra l'iphone 4 e 4s? 10 punti?). Per quanto alle dimensioni, leggo da wikipedia (vedi iPhone - Wikipedia), che le dimensioni dei due modelli sono identiche:

  • 115,2 mm (altezza)
  • 58,66 mm (larghezza)
  • 9,3 mm (spessore)




  • (continua sotto)
    promo

    Cambia leggermente il peso, ma questo probabilmente per te è secondario.
    • 4: 137 grammi
    • 4S: 140 grammi

    Alla prossima!
    Se il post ti piace condividilo su Facebook
    Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
    Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
    Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
    Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
    Istalla la toolbar del blog... è gratis!


    Siti consultati:
    it.wikipedia.org/
    amazon.it/
    answers.yahoo.com/


    Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.




    (continua sotto)
    promo


    DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

    venerdì 29 novembre 2013

    Guida - Microsoft Windows Vista: Cancellare i file temporanei

    Usi un PC con Windows Vista e il disco rigido è troppo pieno? Leggi l'articolo per vedere come liberare spazio 

    [se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

    Purtroppo, con l'avanzare dell'età del PC, è facile che il disco fisso esaurisca sempre più facilmente lo spazio a disposizione. I principali sintomi sono:
    - una sempre maggiore lentezza,
    - frequenti notifiche di pulizia

    Con una particolare attenzione si riesce a limitare questo problema, per esempio:
    - tenendo il desktop sempre pulito
    - svuotando il cestino periodicamente
    - cancellare i file inutili senza depositarli nel cestino
    - cancellare i file temporanei internet automaticamente alla chiusura del browser
    - verificare quali siano le cause del maggiore consumo di memoria

    Può comunque capitare che si debba cercare di eliminare i file non utili.
    Altre volte ho scritto di file temporanei (vedi Outlook 2007 - Cancellare file temporanei). In questo post illustro come eliminare i file temporanei di Vista. Questo tipo di file, molto spesso, rimane ad occupare spazio disco senza essere in realtà più di alcun utilizzo.

    (continua sotto)
    promo

      

    Il metodo probabilmente più conosciuto consiste nell'utilizzare l'applicazione Windows di Pulizia Disco solitamente disponibile negli accessori, tra gli strumenti di amministrazione. Il software verifica la presenza di file temporanei inutilizzati e li elenca di modo che l'utente possa decidere se eliminarli oppure no.

    (continua sotto)
    promo

    Un altro metodo, un po' meno user-friendly, consiste nell'aprire la cartela di sistema che raccoglie i file temporanei.

    A questo scopo basta scrivere %temp% nel campo di ricerca nel menù start. Sarà aperta la cartella dei file temporanei. Per alleggerire sarà necessario solo selezionare tutti i file ed eliminarli. Alcuni file in fase di utilizzo potrebbero risultare bloccati, ma li si potrà cancellare in un secondo passaggio anche a distanza di qualche giorno.

    Per sapere in quali cartelle vi potrebbero essere degli sprechi di spazio vi sono delle applicazioni specifiche molto utili (vedi Guida - WinDirStat - Pulire l'HardDisk è facilissimo!).

    Alla prossima!
    Se il post ti piace condividilo su Facebook
    Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
    Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
    Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
    Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
    Istalla la toolbar del blog... è gratis!

    Siti consultati:
    vistax64.com/ EN
    windows.microsoft.com/ EN
    pcsupport.about.com/ EN

    Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.


    (continua sotto)
    promo


    DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.