venerdì 29 novembre 2013

Guida - Microsoft Windows Vista: Cancellare i file temporanei

Usi un PC con Windows Vista e il disco rigido è troppo pieno? Leggi l'articolo per vedere come liberare spazio 

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Purtroppo, con l'avanzare dell'età del PC, è facile che il disco fisso esaurisca sempre più facilmente lo spazio a disposizione. I principali sintomi sono:
- una sempre maggiore lentezza,
- frequenti notifiche di pulizia

Con una particolare attenzione si riesce a limitare questo problema, per esempio:
- tenendo il desktop sempre pulito
- svuotando il cestino periodicamente
- cancellare i file inutili senza depositarli nel cestino
- cancellare i file temporanei internet automaticamente alla chiusura del browser
- verificare quali siano le cause del maggiore consumo di memoria

Può comunque capitare che si debba cercare di eliminare i file non utili.
Altre volte ho scritto di file temporanei (vedi Outlook 2007 - Cancellare file temporanei). In questo post illustro come eliminare i file temporanei di Vista. Questo tipo di file, molto spesso, rimane ad occupare spazio disco senza essere in realtà più di alcun utilizzo.

(continua sotto)
promo

  

Il metodo probabilmente più conosciuto consiste nell'utilizzare l'applicazione Windows di Pulizia Disco solitamente disponibile negli accessori, tra gli strumenti di amministrazione. Il software verifica la presenza di file temporanei inutilizzati e li elenca di modo che l'utente possa decidere se eliminarli oppure no.

(continua sotto)
promo

Un altro metodo, un po' meno user-friendly, consiste nell'aprire la cartela di sistema che raccoglie i file temporanei.

A questo scopo basta scrivere %temp% nel campo di ricerca nel menù start. Sarà aperta la cartella dei file temporanei. Per alleggerire sarà necessario solo selezionare tutti i file ed eliminarli. Alcuni file in fase di utilizzo potrebbero risultare bloccati, ma li si potrà cancellare in un secondo passaggio anche a distanza di qualche giorno.

Per sapere in quali cartelle vi potrebbero essere degli sprechi di spazio vi sono delle applicazioni specifiche molto utili (vedi Guida - WinDirStat - Pulire l'HardDisk è facilissimo!).

Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Siti consultati:
vistax64.com/ EN
windows.microsoft.com/ EN
pcsupport.about.com/ EN

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.


(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

giovedì 28 novembre 2013

Quali sono le chat mobili più utilizzate al momento?

Vuoi conoscere meglio i sistemi di IM mobili? Leggi
Ultimo aggiornamento 20/02/2014

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Quali sono le chat mobili più utilizzate al momento?
Grazie
GianDB

Ciao GianDB e grazie della domanda molto attuale.
I sistemi di messaggistica istantanea web stanno sostituendo rapidamente gli SMS (l'affidabilità è ancora incomparabile).


(continua sotto)
promo

  

Propongo di seguito un elenco di quelle più in evidenza. 

Di seguito un rapido elenco:

  • WhatsApp
  • ChatON
  • eBuddy Messenger
  • Facebook Messenger
  • forfone
  • GroupMe
  • Hangouts
  • Hike
  • imo
  • indoona
  • InstaMessage
  • KakaoTalk
  • Kik Messenger
  • LINE
  • LiveProfile
  • MessageMe
  • Nimbuzz
  • Skype
  • Tango
  • Viber
  • Voxer
  • XMS
  • Yahoo! Messenger
  • yuilop
  • WeChat
  • Apple iMessage
  • Blackberry messanger
  • Snapchat


Per un'approfondimento molto dettagliato vedi gli articoli nei Link utili.
Spero di esserti stato utile GianniDB

Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.


Istalla la toolbar del blog... è gratis!

(continua sotto)
promo

Link utili:
24 APP ALTERNATIVE A WHATSAPP | GiardiniBlog
WeChat, la chat mobile di Tencent, è cresciuta da 0 a 400 millioni di utenti in soli 2 anni | VentureBeat EN
Smartphone: 10 app per chat e instant messaging
Quale è meglio tra Whatsapp, WeChat e Viber? | Pom-HeyWEB!

Siti consultati:
giardiniblog.com/
venturebeat.com/ EN
blog.artera.it/
navigaweb.net/

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.



(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

lunedì 25 novembre 2013

Guida - Comprare Whatsapp per Samsung Galaxy Music GT-S6010

Ti è scaduto whatsapp? Leggi
Ultimo aggiornamento 28/11/2013

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Ciao Vincent, mi è scaduto Whatsapp. Come posso fare per rinnovarlo per smartphone Samsung Galaxy Music? Ho visto che parli spesso di questo modello e spero tu mi possa aiutare. 
bv

(continua sotto)
promo
  

Grazie bv per la tua domanda molto interessante. Spero di poterti essere d'aiuto.
Abbiamo già parlato di questa diffusissima App (vedi WhatsApp Messenger è un app proprietaria di messaggistica istantanea). L'applicazione è disponibile per Android, ma anche per iOS (no iPad), per Symbian (vedi App per Symbian disponibili anche per Android) ed ora anche per Windows Phone (vedi WhatsApp per Windows Phone: guida all’uso | Webnews). Su iPhone non è previsto l'utilizzo gratuito per il primo anno (vedi 24 APP ALTERNATIVE A WHATSAPP | GiardiniBlog). Ci sono molte guide per i diversi sistemi (vedi Come pagare WhatsApp | Salvatore Aranzulla).

La guida fornita dal sito WhatsApp FAQ - Il mio account sta per scadere, cosa posso fare?, nella parte specifica per Android, presenta qualche piccola differenza ma è comunque utile allo scopo. Provo a proporre una mia versione della guida specializzata su Samsung Galaxy Music GTS6010.

Per completezza indico le versioni che sono sul device:
- Android v.4.0.4 
- WhatsApp Messenger v.2.11.109

(continua sotto)
promo

1 - Apri WhatsApp Messenger
2 - Tocca il tasto Menù
In base al modello del telefono può trovarsi in diverse posizioni (vedi WhatsApp FAQ - Dovè il pulsante menu?). Per il GTS6010 il tasto è questo



3 - Tap su Impostazioni


4 - Tap su Account

5 - Tap su Info pagamento



6 - Scegli il metodo di pagamento
In alto a destra è ben visibile lo stato Scaduto. Prima che il servizio scada è visualizzata la data di scadenza. L'applicazione può essere scaricata gratuitamente da Google Play (vedi WhatsApp Messenger - App Android su Google Play) e dopo 12 mesi, affinché continui a funzionare come prima, deve essere acquistata. Sono disponibili i seguenti 3 abbonamenti:
- 1 anno €0,89
- 3 anni €2,40 con un risparmio di €0,27 (sconto 10%)
- 5 anni €3,34 con un risparmio di €1,11 (sconto 25%)

Si può pagare con Google Wallet, PayPal e attraverso un link che verrà spedito per email (che propone comunque le due soluzioni precedenti). Questi i sistemi di pagamento disponibili per tutti. L'operatore Wind è al momento citato tra quelli che offrono la possibilità di usare il credito telefonico (vedi Metodi di pagamento e di fatturazione diretta con l'operatore accettati - Guida di Google Play).


7 - Pagamento via URL
Nella guida utilizzo il pagamento INVIO URL PER PAGAMENTO utilizzando la mail legata ad Android (vedi Guida - Samsung Galaxy S3 - Collegare l'account Gmail). Sarà sufficiente indicare l'indirizzo email di destinazione. 


8 - Ricevere il link
In pochi istanti l'URL sarà ricevuta nella casella di posta desiderata.

9 - Procedere al pagamento
Per la guida procederò utilizzando PayPal dalla pagina del sito WhatsApp che permette la scelta.



Se non si possiede un conto PayPal è possibile crearlo al momento, oppure si può utilizzare il conto di un amico.

10 - Paga con il tuo conto PayPal
Sarà sufficiente indicare la mail di riferimento del conto e la relativa password.
Di seguito la pagina di riepilogo. Cliccando Paga adesso il pagamento verrà completato.


Al completamento del pagamento si aprirà la pagina di conferma che offrirà gli elementi identificativi del pagamento.




Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!


Siti consultati:
whatsapp.com/
aranzulla.tecnologia.virgilio.it/
webnews.it/
play.google.com/
giardiniblog.com/


Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.


(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

domenica 24 novembre 2013

Outlook - come aggiungere sempre campo CCN?

Non trovi il campo CCN quando componi un messaggio di posta elettronica da Microsoft #Outlook2010 ? Leggi


[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]


Ciao Vin, per inserire un indirizzo in CCN parto sempre dalla rubrica in Outlook2010. Come faccio a visualizzare il campo per ogni messaggio?
mAx
(continua sotto)

promo


  

Ciao mAx e grazie mille della tua interessante domanda.
Per chi non lo utilizzasse, CCN sta per Copia Conoscenza Nascosta. In alcuni client potrebbe comparire nella versione anglofona BCN acronimo di Blind Carbon Copy. Serve essenzialmente ad inviare il messaggio ad un indirizzo email senza che gli altri destinatari in CC e A lo vedano nel messaggio.

(continua sotto)
promo

Devi semplicemente attivare la funzionalità. Ti indico come fare in pochi passaggi:
1 - dal messaggio vai nella scheda opzioni;
2 - clicca sull'icona Ccn che vedi nella cattura sotto;
3 - oltre a A e Cc comparirà anche il campo Ccn;

 

Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!




Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.




(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

L'Italia "allunga" il copyright sulla musica

Cambia la normativa relativamente al periodo di sfruttamento dell'opera

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Anche l'Italia, allineandosi alla direttiva europea, allunga il copyright di 20 anni. Sorge il dubbio che più che tutelare gli artisti, garantendo loro una pensione più ricca, si siano fatti gli interessi delle lobby delle poche case discografiche che, sembrerebbe, detengano l'80% dei diritti sulla produzione mondiale nella storia della musica. 

(continua sotto)
promo

  

Non posso che concordare sul fatto che si debba intervenire sul modello di business più che blindare i diritti acquisiti. I modelli di iTunes e Spotify a mio avviso saranno sempre più diffusi.

Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Link utili: 
Siti consultati:
christianengstrom.wordpress.com/
punto-informatico.it/
Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.


(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

sabato 23 novembre 2013

C'era una volta SkypeIn

Cercavi SkypeIn? Leggi

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Ciao Vincent, vorrei che i miei clienti mi chiamassero da cel e fisso ad un numero che non sia il mio cell privato, al quale possa rispondere anche quando non sono in ufficio o a casa senza dover acquistare un altro cell (es. dual sim) o un'altra sim.
Mi trovo molto bene (e costa poco!) con Skype ma non tutti lo usano.
Chiedo troppo?
XXL

Ciao XXL e grazie per la tua domanda.
La risposta che avrei voluto darti è: "Hai considerato la possibilità di utilizzare un numero SkypeIn?"
Ma purtroppo, quello che sembrerebbe essere il "tuo" servizio ideale, non è più disponibile per gli utenti italiani.


(continua sotto)

promo


  

Questo dice la pagina dedicata del sito Skype:

"[...]
Cos'è successo ai numeri Skype in Italia?
I numeri Skype italiani non sono più disponibili. Purtroppo non siamo riusciti a ripristinare i numeri Skype italiani e abbiamo deciso di disattivarli.
[...]"

Ho trovato notizia (vedi Registrare un numero telefonico fisso italiano gratis per farsi chiamare a casa o sul cellulare | Pom-HeyWEB! ) di un servizio assimilabile che però non ho utilizzato.
Vedi tu se possa fare al caso tuo.


(continua sotto)
promo



Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Siti consultati:



Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.




(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

venerdì 22 novembre 2013

Appunti - MySql: connettersi da prompt di dos

Provare la connessione al db MySql da prompt? Leggi

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Proviamo la connessione con l'utenza di default root/admin
Da prompt portarsi nella cartella Bin di MySql.

Di seguito un path di esempio. 
Varia in base all'istallazione eseguita sul Pc.

C:\>cd \MYSQL\Bin
C:\MYSQL\Bin>mysql -u root -p 
Alla richiesta della password inserire admin
Enter password: ***** 


(continua sotto)

promo


  




Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!


Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.




(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

giovedì 21 novembre 2013

Guida - Dividere un PDF in più parti o estrarre pagine

Come dividere un pdf in più parti? Leggi
Ultimo aggiornamento 13/08/2015

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

In questo post descrivo, con estrema sintesi, come poter dividere (in gergo splittare) un pdf in più file o estrarne una o più pagine rispondendo direttamente alla domanda che gentilmente lex mi ha inviato via mail (in Seguimi i miei contatti).


Scansiona il QR-Code qui sotto per guardare o condividere questo articolo passandolo allo smartphone, al tablet o all'iPod  touch
(continua sotto)


Ciao vinc, devo dividere un PDF a metà... che faccio?
lex
Ciao lex e grazie mille per la tua mail.

(continua sotto)
promo

  




Il servizio web gratuito che ho utilizzato è splitpdf.com
Sottolineo che non posso dare certezze sulla riservatezza del sistema quindi, come sempre, consiglio cautela. 

Estrai alcune parti del documento
1 - Trascina il pdf su File to split
2 - In pages e to inserisci rispettivamente la pagina di inizio e quella di fine dell’intervallo da estrarre
3 - Clicca su more per indicare un secondo insieme
4 - Seleziona merge the page ranges back into a single file per ottenere un file per ogni intervallo
5 - Clicca su Split!
6 - Il servizio scaricherà in automatico un archivio zip con i due file ottenuti. 



Dividi il pdf in file separati


7 - Trascina il pdf su File to split
8 - In pages e to inserisci rispettivamente la prima e l'ultima pagina
9 - Seleziona Extract al pages into separate files per dividere il file in tanti file quante sono le pagine
10 - Clicca su Split!
11 - Il servizio scaricherà in automatico un archivio zip con i due file ottenuti. 




Per ulteriori indicazioni contattami pure.


Abbiamo più volte parlato della gestione di file, in particolare dei PDF.



(continua sotto)
promo


  


Potrebbero interessarti anche le procedure che ho seguito e descritto:
- come convertire da word in pdf (vedi Guida - Microsoft Word 2007 - Produrre file PDF da Word), 
- come ruotare un pdf (vedi PDF - Come posso ruotare un pdf?), ecc.

LLAP!

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Siti consultati:
splitpdf.com

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.




(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

sabato 16 novembre 2013

Sky Go vs Premium Play: Video ondemand in mobilità

Contenuti video Mediaset Premium on-demand su iPad?
Ultimo aggiornamento 21/11/2013

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Premium Play è un servizio gratuito offerto ai titolari di abbonamento Mediaset Premium. Il servizio, da quanto dichiarato sul relativo sito internet (vedi Illustrazione istituzionale del servizio Premium Play), permette la visione on demand di più di 2.500 titoli oltre a serie, fiction, cartoni, documentari e contenuti sportivi (anche live) Mediaset anche in HD e 3D (con idoneo decoder) che possono essere visualizzati su:
- su TV con un decoder o televisore Samsung Smart TV abilitato
- su PC o Mac all'indirizzo play.mediasetpremium.it
- su PC o Tablet Windows 8, scaricando l'apposita app
- su console Xbox 360

(continua sotto)
promo

  


twitta: È possibile vedere Premium Play su device Android?

Non è dichiarata la compatibilità con i device Android (tablet/smartphone) e con l'iPhone Apple a differenza di SkyGo.

twitta: È possibile vedere Premium Play su iPhone?

Da quanto dichiarato dal sito Premium Play (vedi Premium Play - Servizio) non sembrerebbe essere possibile il collegamento di lettori DVD BR HD anche se full browser.

twitta: È possibile vedere Premium Play su Tv collegato a lettore DVD blueray?

  
Per quanto alla fruizione in mobilità, l'antagonista principale sul mercato italiano è (appunto) Sky Go, anche in questo caso, il servizio è offerto gratuitamente ai titolari di abbonamento Sky ( vedi È possibile vedere Sky Go su Tv collegato ad iPad?).
Entrambi permettono di fruire dei contenuti trasmessi sulle relative piattaforme in mobilità, per esempio su iPad (vedi Come funziona Premium Play su iPad). Per Premium Play c'è la possibilità di scaricare i video sul proprio device (vedi Provato Premium Play su iPad (anche in 3G)) per una visione off-line (Download&Play). Sky Go, a differenza di Premium Play, non limita i contenuti visibili in base alla copertura dell'abbonamento.

Sembrerebbe esservi la possibilità di provare in promo per alcuni giorni il servizio (vedi Come vedere Mediaset Premium Play gratis | Tecnico Informatico). Sky prevede promozioni di questo tipo solo occasionalmente.

(continua sotto)
promo


Aspettiamo con ansia le imminenti novità sui due servizi (vedi Sky Go - Presto anche senza parabola).

Alla prossima!
Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Siti consultati:
play.mediasetpremium.it/
settimocell.it/
matteobellucci.it/
digital-sat.it/
Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.



(continua sotto)
promo




DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.