giovedì 30 aprile 2015

Nuovi Decoder HD certificati

Ampliata la gamma di prodotti certificati tivusat

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

La lista dei decoder satellitari HD certificati tivusat è recentemente cresciuta (vedi Decoder digitali satellitari HD certificati tivùsat).
(continua sotto)
promo

  



Oltre ai dispositivi già noti in Confronto - TivùSat - Scegliere il decoder HD sono adesso elencati:
- I-Can 4000S Tessera Tivusat
- I-Can 3900S Tessera Tivusat
- IDdigital HD 1 tivùsat
- TOPFIELD SBX-3300HD
- TOPFIELD SBX-3500HD
- METRONIC Flexy-HD


(continua sotto)
promo

Presto aggiornerò il post Confronto - TivùSat - Scegliere il decoder HD con i relativi dettagli.

LLAP

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!


Siti consultati:
amazon.it/



Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.




(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

Arriva TivùLink: sarà più facile fruire dei contenuti via MHP

Speriamo migliori l'offerta

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Le applicazioni MHP (Rai Replay, Mediaset Rewind e la7 Ondemand) non sono molto conosciute.
Tivù propone TivùLink, il launcher per le app MHP sarà disponibile sul canale 100 per tivusat e da maggio anche su digitale terrestre (vedi Arriva a maggio TivùLink: sarà più facile trovare le app sul TV).

(continua sotto)
promo

  
Ho accennato l'argomento in Humax HD-5600S: Accedere ai programmi Mediaset RewindHumax HD-5600S: Accedere ai programmi Rai Replay e Tivù Sat: il panorama del VOD in Italia. Si spera che con la semplificazione dell'accesso ai servizi si ottenga una progressiva crescita qualitativa e quantitativa dell'offerta che al momento IMHO è, per così dire, perfettibile.

LLAP

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Siti consultati:
dday.it/
amazon.it/


Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.




(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

domenica 19 aprile 2015

Orologi da corsa (es. Gear, Garmin ec...)?

Aiuto a scegliere un orologio da corsa

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Oggi ho risposto ad un quesito su Yahoo Answers come faccio ogni tanto. Ripropongo sul blog il tema poiché l'ho trovato interessante. Di seguito la domanda posta:

Avrei bisogno di un aiuto. Questo mese volevo regalarmi un orologio che misurasse la frequenza cardiaca, i passi, il sonno ecc...più per la corsa e camminata che come funzione notifica (per questo mi basta solo il telefono). Ho un Samsung Note 4, quindi capite che quando corro o faccio le camminate sembra avere una ciabatta in tasca :D Pensavo al Gear 2 ma sinceramente se mi dura solo 4 h e sempre in carica...non è che sia così tanto utile (mi piaceva anche la funzione del telefono al polso, ma chi cià voglia di continuare a cambiare sim? Vodafone non ti fa fare due Sim...almeno così mi hanno detto (comunque non ne vale la pena)). Anche il Gear Fit mi piaceva ma non sò com'è nelle performance. I Garmin mi ispiravano molto ma ho bisogno del vostro parere :)

Riassunto:

- Vorrei qualcosa da portare al polso per misurare corsa e camminata (mi dite anche se funziona con o senza cellulare?);
- Compatibile con Samsung 
Note 4;
- Specifiche del prodotto;
- Budget: anche più di 200 euro...se davvero vale va bene sui 400.
- Opinioni.

P.s.: Non sono una che vuole sapere i livelli (nel senso di discesa ecc.) o cose complicate. Solo cose semplici, che il prodotto duri e valga i soldi spesi. Vorrei per chi mi rispondesse, specificasse se lo avete usato e testato, o lo sapete solo per le info che ci sono in giro.

Grazie mille e auguro a tutti una buona giornata!
(continua sotto)
promo


  

Questa la mia risposta:

Se ti riferisci ai vivofit non saprei ma se si parla dei ForeRunner ti posso dire cosa riesco a fare con il mio Garmin ForeRunner 220:
- la carica dura molto molto più di 4 ore
- collego il Garmin al mio Samsung Galaxy S3 via bluetooth 4
- se lo prendi senza fascia cardio costa 200 eurini (spese comprese) su Amazon
- io ho preso la premium in un secondo momento sempre da Amazon a 50 eurini (spese comprese)

Spero di esserti stato utile.
Ciao
Sottolineo che le ragazze sono un po' più fortunate poiché la colorazione Bianco/Viola (modello femminile) del Garmin Forerunner 220 GPS costa "solo" EUR 189,01 spese di spedizione comprese. Per una panoramica che illustri altri modelli anche di marchi differenti ho scritto qualcosa in Confronto Sport Tracker.



LLAP

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Siti consultati:
it.answers.yahoo.com/
amazon.it/


Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.



(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

venerdì 17 aprile 2015

Appunti: Linux - Istruzione CLEAR

Ripulire lo schermo da riga di comando

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]


Chi è abituato a lavorare con MSDOS conoscerà l'istruzione cls. La funzione, da utilizzare a prompt, ha lo scopo di ripulire lo schermo dai caratteri visualizzati al momento.

(continua sotto) 
promo





Clear è l'istruzione da utilizzare a riga di comando su Linux (vedi equivalent of clrscr() on unix/linux?? - GIDForums) per ottenere un risultato simile. Mentre cls su Windows cancella i caratteri e non permette di recuperarli, l'istruzione clear su Linux, permette di recuperare i caratteri facendo risalire la scrollbar. Più che una pulizia dello schermo si tratta di una pagina nuova. L'effetto visivo immediato però è il medesimo.
LLAP

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Siti consultati:
gidforums.com EN
amazon.it/
Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.



(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

venerdì 10 aprile 2015

Forerunner 220 - Settare e caricare un allenamento personalizzato a intervalli variabili

Impostare un allenamento personalizzato molto semplice
Ultimo aggiornamento 19/03/2016

Nel post Garmin Forerunner 220: Prima corsa ho descritto rapidamente come ho configurato il Garmin per il primo utilizzo arrivando anche ai dettagli della connessione allo smartphone Samsung GS3 via Bluetooth (BLE). In questo post invece descriverò come ho provveduto al settaggio di un allenamento personalizzato (da non confondere con l'allenamento a intervalli descritto nel manuale utente del FR220).

(continua sotto)
promo


  

Poiché a causa di un infortunio sono stato fermo per un po' di tempo, sto seguendo degli allenamenti molto leggeri.

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Per verificare il livello di recupero ho seguito le indicazioni relative al test del riscaldamento nel post L'infortunio - La guarigione pubblicato su albanesi.it/ che è così costituito:
1 - 5 minuti di riscaldamento
2 - 1 km a 6'00" min/km
3 - 1 km a 5'30" min/km
4 - 1 km a 5'00" min/km
5 - 5 minuti di defaticamento

Scansiona il QR-Code quì sotto per guardare o condividere questo articolo passandolo allo smartphone, al tablet o all'iPod  touch
(continua sotto)

Sul manuale (vedi Garmin Forerunner 220 - pdf - Manuale Utente Italiano) è descritta sinteticamente la procedura per la configurazione degli allenamenti personalizzati  a partire dal Garmin FR220. Io ho invece utilizzato l'applicazione web Garmin Connect (vedi connect.garmin.com/). L'interfaccia grafica web permette una costruzione più agevole e più precisa del piano di allenamento. 

(continua sotto)
promo



Per iniziare ad eseguire la configurazione dell'allenamento ho eseguito l'accesso a connect.garmin.com/. Dalla scheda Allenamenti ho scelto il tipo di allenamento che volevo costruire tra Corsa, Bici o Personalizzato. Ho scelto Corsa.



Ho clickato sul tasto Crea allenamento per confermare la creazione di un nuovo piano.


Per default è proposto di base un allenamento preceduto da una fase di riscaldamento e seguito da una fase di defaticamento.



La descrizione dell'allenamento è Allenamento di corsa. Cliccando sulla piccola matita a destra si può definire una descrizione personalizzata. Per la fase di riscaldamento è possibile selezionare una durata scegliendo tra: Tempo, Distanza, Pressione pulsante Lap, Calorie, Frequenza cardiaca. 


Per l'allenamento in esame ho selezionato Tempo poiché il piano al quale mi sono ispirato prescrive un riscaldamento di 5 minuti esatti.


Allo stesso modo ho configurato la fase di defaticamento (vedi Defaticamento - Wikipedia). Durata Tempo 5 minuti. Mentre per la sessione di corsa la durata l'ho impostata ad 1 solo km di Distanza. 


Dal tasto Aggiungi una fase ho inserito altre due sessioni di corsa. Le nuove sessioni sono aggiunte in coda ma possono essere trascinate (mediante drag'n'drop) nella posizione desiderata. Anche per queste ho impostato una Distanza di 5 km. Da Aggiungi altre info... è possibile stabilire degli obiettivi per ciascuna sessione di corsa. L'obiettivo può essere scelto tra Passo, Velocità, Cadenza e Zona di frequenza cardiaca. Per il programma di partenza ho scelto Velocità


Per ogni obiettivo di Velocità è possibile definire limite minimo e massimo in chilometri all'ora (kph). Per convertire la velocità da min per km in kph (unico disponibile sull'allenamento in Garmin Connect per l'opzione Velocità) ho utilizzato l'app gratuita per Android Speed and Pace Calculator. Per impostare dei limiti in termini di minuti/km va selezionata la durata Passo.

(continua sotto)
promo



Dopo aver salvato l'allenamento l'ho potuto scaricare senza collegare fisicamente il Forerunner 220 al PC, utilizzando soltanto lo smartphone connesso al FR via Bluetooth e l'app Garmin Connect™ Mobile. Accedendo alla lista degli Allenamenti sull'app (ovviamente con la connessione dati attiva) l'allenamento configurato sul web era disponibile per la selezione. Dal dettaglio, utilizzando la freccia evidenziata nell'immagine sotto, ho poi inviato l'allenamento al Forerunner 220. Affinché l'invio possa essere completato correttamente lo smartphone e l'orologio devono essere connessi via bluetooth.


Al termine della sincronizzazione l'allenamento era visibile sul Forerunner in Menù/Allenamenti/Allenamenti personali. Per verificare che i dettagli dell'allenamento siano stati memorizzati correttamente ho utilizzato la funzione Menù/Allenamenti/Allenamenti personali/{descrizione allenamento}/Visualizza.  

La mattina successiva, dopo un po' di stretching, ho eseguito l'allenamento dalla funzione Menù/Allenamenti/Allenamenti personali/{descrizione allenamento}/Esegui allenamento.
Test del riscaldamento superato ;)

LLAP!

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Siti consultati:
connect.garmin.com/
static.garmincdn.com/
amazon.it/

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

mercoledì 8 aprile 2015

Virus da video "La danza del Papa"... ennesima bufala su WhatsApp?

Da whatsapp un virus che svuota lo smartphone...
ultimo aggiornamento 14/04/2015

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]



Ho ricevuto stamattina su WhatsApp un messaggio estremamente allarmante su di un virus nefasto che sarebbe veicolato da un video su Papa Francesco.

Twitter: La danza del Papa: video virus su WhatsApp che cancella dati? Solo una bufala…

D'altronde non è la prima volta che ricevo messaggi che si rivelano poi infondati (vedi Richiesta sangue A rh negativo per bimba: Bufala ma non troppo!) del tutto o in parte.

Scansiona il QR-Code quì sotto per guardare o condividere questo articolo passandolo allo smartphone, al tablet o all'iPod  touch
(continua sotto)


Trovo interessante che, come molti VIP, perfino Sua Santità Papa Bergoglio, suo malgrado, sia coinvolto in scherzi digitali di questo tipo (vedi AntibUFOla: il Papa ha detto che Gesù era un alieno. Garantisce il Centro Ufologico Nazionale | Il Disinformatico). Anche Papa Benedetto XVI è stato oggetto di attenzione nel passato (vedi Antibufala: il video di Benedetto XVI snobbato dai vescovi | Il Disinformatico).

Torniamo però al messaggio hoax.

(continua sotto)
promo

Di seguito il testo integrale:

URGENTE: Dillo a tutti i contatti dal proprio elenco di non accettare un video chiamato la danza del Papa. È un virus che formatta il tuo cellulare. Attenzione è molto pericoloso. Hanno annunciato oggi alla radio. Passa al maggior numero possibile. È stato annunciato alla radio negli Stati Uniti.

La sintassi e la grammatica lasciano un po' (qb) a desiderare. Le bufale che mutano, si riciclano e superano le diverse frontiere, accumulano nel tempo errori di traduzione e copia e incolla.




L'ho già detto? Si tratta evidentemente di una bufala. 
Circola anche la corrispettiva variante spagnola che fa riferimento ad una versione Gold di Whatsapp che è una bufala a sua volta (vedi WhatsApp Gold Edition, attenzione alla truffa legata a whatsapp | Chicche Informatiche).



(continua sotto)
promo
Per completezza d'informazione di seguito il testo spagnolo (vedi ¡Más bulos y estafas que se propagan por WhatsApp!):

URGENTE: Dile a todos los contactos de tu lista que no acepten un video que se llama EL BAILE DEL PAPA. Es un virus que formatea tu móvil y el de tus contactos. Ten cuidado es muy peligroso. Pásalo a tu lista ya que la gente lo abre pensando que es un chiste.
Si os llega la versión oro de whatsapp, no pinchéis. Es un timo y te cobran 36€. Lo están difundiendo hoy en la radio. Pasarlo a quienes podáis

Qualche mia abitudine per bloccare messaggi Whatsapp di questo tipo:
- appena ho il sospetto che si tratti di una bufala... non inoltro
- appena ho il sospetto che si tratti di una bufala... la verifico su alcuni siti specializzati (vedi Antibufala: attenti al virus della “danza del Papa”! | Il Disinformatico di attivissimoLa danza del Papa - Bufale un tanto al chilo su butac, o La danza del Papa su WhatsApp | BUFALA su chiccheinformatiche)
- quando ricevo messaggi preconfezionati in chat che invitano ad inoltrare... non inoltro
- appena leggo: "invia ai tuoi contatti" non inoltro
- ho modificato lo stato in "Non inoltro catene"

Ottimi i consigli pubblicati in "Come riconoscere le bufale del web" su altroconsumo.it/ (vedi Video "la danza del Papa", la bufala che corre su WhatsApp).

Twitter: Il video di papa Francesco che balla su WhatsApp distrugge gli smartphone

Se hai già inoltrato il messaggio e vuoi rimediare condividi questa pagina ;)

LLAP

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Link utili:
Antibufala: attenti al virus della “danza del Papa”! | Il Disinformatico
La danza del Papa - Bufale un tanto al chilo
"La danza del Papa", il video virus su WhatsApp formatta lo smartphone: ecco di cosa si tratta
La danza del Papa su WhatsApp | BUFALA | Chicche Informatiche
AntibUFOla: il Papa ha detto che Gesù era un alieno. Garantisce il Centro Ufologico Nazionale | Il Disinformatico
Antibufala: il video di Benedetto XVI snobbato dai vescovi | Il Disinformatico
WhatsApp Gold Edition, attenzione alla truffa legata a whatsapp | Chicche Informatiche
La danza del Papa: video virus su WhatsApp che cancella dati? Solo una bufala… 

Siti consultati:
butac.it/
altroconsumo.it/
attivissimo.blogspot.it/
leggo.it/
si24.it/
chiccheinformatiche.com/
attivissimo.blogspot.ch/

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.



(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

domenica 5 aprile 2015

Buona Pasqua!

Auguri

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Per Parlare di Web augura a tutti voi ed ai vostri cari una Santa e Serena Pasqua.


LLAP

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!


Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code quì sotto.



(continua sotto)
promo


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

Unboxing - TP-LINK TL-WA890EA WiFi Adapter per decoder. smartTV, console e Lettori DVD

Apertura pacco e istallazione
Ultimo aggiornamento 22/11/2015

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Nel post USR5463 - Estendere la wlan con le funzioni WDS ho descritto come ho reso wireless la smartTV ed il decoder Humax HD-5600S tivùsat. Nell'utilizzo successivo mi sono reso conto che il collegamento tra le due reti era piuttosto instabile. 

clicka per ingrandire


Ho quindi provato ad individuare un rimpiazzo. Inizialmente pensavo di utilizzare il Telesystem - 23500056 - ADATTATORE ETHERNET WI-FI WILLY 0.2 che però presenta soltanto 2 porte Ethernet RJ45. Poi ho letto del Netgear WN2000RPT-100PES Range Extender Universale WiFi N300 Mbps 4 Porte Fast Ethernet e stavo quasi per acquistarlo. 

(continua sotto)
promo

  



Poiché il mio router è un Tp-link TD-W8970 (vedi Condividere una vecchia stampante in WiFi su Tp-link TD-W8970Condividere file in WiFi su Tp-link TD-W8970 e Attivare il mediaserver su Tp-link TD-W8970), per ridurre al minimo il rischio relativo a problemi di compatibilità, ho cercato un device dello stesso brand. Inoltre, preferivo acquistare un device che permettesse l'utilizzo dei protocolli di trasmissione più recenti (802.11A, 802.11B, 802.11G, 802.11n). Ed ecco perché ho scelto il TP-LINK TL-WA890EA, 4 Porte Dual Band 600Mbps Wireless Adattatore Univerale per Smart TV/Decoder e DVD BR

Sulla guida di istallazione rapida il TP-LINK TL-WA890EA è dichiarato compatibile con Windows8, Windows7, WindowsVista, WindowsXP, Mac OS, Linux e Unix. Passiamo all'apertura del pacco. Il device è piuttosto piccolo (11,4 x 10,2 x 0,8 cm) e non è affatto ingombrante. Anche il peso è ridottissimo (413g). Per le specifiche tecniche si veda Entertainment Adapter Wireless Dual Band N600 con 4 porte Ethernet TL-WA890EA - Benvenuti in TP-LINK

clicka per ingrandire

Nella confezione:
- l'adattatore
- cavo microUSB
- alimentatore USB
- cavo di rete RJ45
- resource CD (solo guida utente)
- guida di istallazione multilingue (compreso italiano)
- dichiarazione di conformità
- licenze software

clicka per ingrandire

Nella parte posteriore è disponibile il tasto WPS/Reset, le 4 porte RJ45 10/100Mbps e il connettore microUSB per l'alimentazione.


clicka per ingrandire

Nella parte anteriore è posizionato il led. Quando lampeggia blu indica il corretto funzionamento. In caso di errore lampeggia arancione.

clicka per ingrandire

Sulla base sono presenti dei sistemi di ancoraggio nel caso si volesse fissare il device alla scrivania o anche al muro.

clicka per ingrandire


Il dispositivo può estendere la rete WiFi del router via WPS oppure mediante configurazione diretta nell'interfaccia di gestione. Poiché il WPS non garantisce un livello di sicurezza che ritengo accettabile (vedi Router WiFi, grave vulnerabilità in WPS) ho preferito procedere alla configurazione manuale che descrivo di seguito.


(continua sotto)
promo


  


Per accedere al pannello di gestione è necessario:
- alimentare l'adattatore
- collegare l'adattatore via cavo ad un PC con DHCP attivo sull'RJ45
- aprire il browser (Chrome nella prova) e digitare nella barra degli indirizzi http://tplinkadapter.net
- eseguire l'autenticazione con le credenziali admin/admin (a fine configurazione li ho personalizzati)


clicka per ingrandire


All'accesso è avviata la configurazione automatica. La procedura è in inglese. Per avviare la procedura ho clickato su Next.

clicka per ingrandire

Al passo successivo è richiesta la selezione della zona in cui si sta istallando il dispositivo. Per avanzare ancora nella procedura ho clickato su Next.

clicka per ingrandire

Al passo successivo il software avvia la scansione delle reti WiFi attive. Il processo impiega 1 o 2 minuti. Grazie alla barra di completamento verde sarà evidente lo stato della scansione.

clicka per ingrandire

Al completamento della scansione è fornita la lista della reti wifi rilevate. Ho selezionato la check box in prossimità della mia. Per avanzare ancora nella procedura ho clickato su Next.

clicka per ingrandire

Nella schermata successiva sono mostrati i dettagli della rete ed è richiesta la relativa password di accesso.

clicka per ingrandire

Nella schermata successiva è mostrato un riepilogo delle informazioni della connessione. Nel caso vi siano delle inesattezze è possibile rivedere la configurazione. In caso contrario la procedura di configurazione si conclude così. 

clicka per ingrandire

Al completamento della procedura di configurazione compaiono i menù delle singole funzioni dell'adattatore. Quelle più utili secondo me sono la visualizzazione dei log e dello status corrente. 


LLAP

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.