mercoledì 25 novembre 2015

Garmin ForeRunner 220 - Questi smartphone Android sono compatibili?

Verifica sui modelli di smartphone compatibili con il Garmin ForeRunner 220
Ultimo aggiornamento 01/05/2016

Provo a rispondere alla seguente domanda che gentilmente Fulvio mi ha inviato per posta elettronica.

Ciao Vincent, vedo che parli spesso del Garmin Forerunner 220 che anche io posseggo con soddisfazione. Sto per cambiare il mio smartphone. Sapresti mica dirmi se lo Huawei P8 lite, il Samsung Galaxy A5 oppure il Samsung Galaxy S5 G900F sono compatibili per l'upload delle tracce di corsa via BT?
Grazie Fulvio per la tua fiducia. Vediamo un po'.
Nello scrivere il post Garmin ForeRunner 220 problemi di sincronizzazione Bluetooth con Samsung Galaxy S3 ho linkato le pagine del sito istituzionale Garmin che elencano alcuni smartphone Android e iOS compatibili con diversi device Garmin.

(continua sotto)
promo


  
Nell'elenco compare la serie di GPS da polso ForeRunner e Fenix come anche le serie Epix, Tactix, Vivo, Approach, Edge, etc.
Purtroppo tra i 30 telefoni non è citato nessuno dei 3 modelli che ti interessano.

Questo non vuol dire che non siano compatibili.

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

La Garmin potrebbe non riuscire a tenere aggiornata la lista in tempo utile data la continua uscita di nuovi modelli di smartphone che dispongono della tecnologia Bluetooth Smart (BLE).

Alcuni telefoni potrebbero essere compatibili pur non comparendo nella lista. Se soddisfano i seguenti requisiti c'è una buona probabilità che possano andar bene:
- Android 4.3 OS e successivi
- Bluetooth 4.0 e successivi

Di seguito la situazione per i diversi modelli:

Huawei P8 lite
   Android 5.0.2 Emotion UI v3.1 Lollipop
   Bluetooth 4.1 con A2DP/LE

Questo l'ho verificato personalmente e posso confermare che funziona perfettamente.


Samsung Galaxy A5
   Android 4.4.4 KitKat
   Bluetooth 4.0 con LE/EDR/A2DP

Samsung Galaxy S5 G900F
   Android 5.0.1 (ultimo aggiornamento disponibile)
   Bluetooth 4.0 con A2DP



Il Garmin ForeRunner 220, pur essendo un ottimo GPS da polso, non è tra i migliori modelli in termini di compatibilità con gli smartphone (vedi Garmin ForeRunner 220 problemi di sincronizzazione Bluetooth con Samsung Galaxy S3). Per le incognite sui modelli e per la particolarità dell'orologio converrà chiedere, anche in forum specializzati, a chi eventualmente già li utilizzi insieme.

(continua sotto)


promo



Oltre a verificare la compatibilità Garmin ho anche controllato che i device fossero compatibili direttamente con dispositivi ant+ (vedi A cosa servono le app ANT+ istallabili da Google Play Store?). Non ho trovato riferimenti per il P8 mentre sono presenti il Samsung Galaxy S5 G900F e Samsung Galaxy A5.

LLAP!

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Siti consultati:
garmin.com/
amazon.it/
Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

domenica 22 novembre 2015

Cammini tanto? Guadagna con l'app BitWalking

Minare cryptomoneta camminando

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Leggevo oggi di una nuova app che farebbe guadagnare camminando (vedi Bitwalking, la moneta «fai da te»: guadagni in base a quanto cammini). Tenendo in tasca lo smartphone, il software sarebbe in grado di verificare l'effettiva attività corrispondendo un incremento nel portafoglio.

(continua sotto)
promo


  
L'iniziativa è interessante anche se non ho ben chiaro il principio che sarebbe alla base del funzionamento dell'applicazione. I produttori dichiarano che è sufficiente mettere 10.000 passi per guadagnare un credito. Più esattamente non mi spiego come si possa produrre guadagno economico camminando. Al momento a pagare sarebbero inserzionisti e sponsor in cambio dei dati dei camminatori. Per un attimo mi ha sfiorato il sospetto che lo smartphone minasse lui stesso BW$ con l'app. Ma sicuramente non funziona così.

Un altro dubbio è relativo a quanto effettivamente valga il guadagno. La valuta di questo è in Bitwalking dollar che sembrerebbe essere una cryptomoneta tipo bitcoin. Al momento il BW$ è spendibile presso il market linkato nell'app. La valuta elettronica più famosa e spesso discussa è spendibile invece largamente su internet come nel mondo reale. Si parla di altre possibilità che però al momento rimangono tali. 

(continua sotto)
promo




Al momento l'app richiede che il camminatore abbia indosso lo smartphone ma potrebbero arrivare presto wristband della giapponese Murata che lo sostituiscano (vedi Digital currency pays people to walk - BBC News).

I due inventori della cryptomoneta sono già noti alle cronache per Keepod, la chiavetta che permette di avviare un SO Andoid su vecchi PC (vedi Wired Under 35: FRANCESCO IMBESI  - Wired). A mio modesto parere sono andati meglio con questo.
Spero di potermi ricredere.
Intanto ho chiesto l'invito. Chiedilo anche tu da Bitwalking Request invite.
Stay tuned!

LLAP

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

Siti consultati:
bitwalking.com/
corriere.it/
amazon.it/
wired.it/
androidiani.com/
bbc.com/
gizblog.it/

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.



DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

martedì 17 novembre 2015

A cosa servono le app ANT+ istallabili da Google Play Store?

Sport: Android e Ant+ per la registrazione di dati
Ultimo aggiornamento 18/11/2015

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]


Questa mattina mi è stata posta la seguente domanda:

Ho trovato istallata l'app ANT+ sul mio smartphone. 
Cosa posso farci?


(continua sotto) 
promo


  
Per chi non conoscesse il protocollo ANT+ ripropongo un paragrafo esplicativo estratto da Confronto fasce cardio Garmin HRM


Connettività ANT+® Lo standard ANT+ è (vedi ANT+ - Wikipedia, the free encyclopedia EN) utilizzato per rendere interoperabili dispositivi all'interno di una rete ANT, una tecnologia wireless a basso consumo energetico (precursore del BLE) proprietaria progettata e commercializzata dalla ANT Wireless, divisione della Dynastream Innovations Inc, di proprietà di Garmin ltd. La ANT+ Alliance è un gruppo di produttori di sensori integrati in smartphones, bike-computers, cardiofrequenzimetri, GPS, telecomandi, etc. che ha abbracciato lo standard tra cui ovviamente Garmin e poi Samsung, Timex, Strava, Endomondo, Texas Instruments, Suunto e molti altri (vedi Current ANT+ Members - THIS IS ANT EN). Questo sottointende che queste fasce possono essere utilizzate anche con device che non siano del medesimo brand. In definitiva tutte le fasce citate nel post utilizzano questo standard.

In particolare il protocollo è utilizzato sui GPS da polso di Garmin della serie ForeRunner di cui ho parlato in Confronto Sport Tracker GPS. L'applicazione istallata su dispositivi Android compatibili (vedi Dispositivi #Android che integrano hardware ant+ - THIS IS ANT ) abilita lo smartphone alla comunicazione con periferiche ANT+ (ad es. Bilancia Tanita BC-1000 ANT+ oppure Garmin 010-10997-07 Cinghia Morbida Premium Cardiofrequenzimetro). Ad esempio uno smartphone potrà essere collegato contemporaneamente ad un cardiofrequenzimetro e ad un sensore di velocità e cadenza bicicletta (vedi Sensori ANT+ su Android? - MTB-MAG.com | Mountain Bike). Di seguito la descrizione della funzione proposta su sonymobile (vedi Smartphone, tablet e SmartWear Android di Sony Xperia™ - Sony Xperia (Italia)).

È possibile utilizzare il dispositivo con prodotti di salute e fitness che supportano la tecnologia ANT+™. Ad esempio, se si corre con un monitor di frequenza cardiaca compatibile con ANT+™ e un misuratore di passi (per misurare velocità e distanza), è possibile raccogliere sul dispositivo i dati relativi alla corsa. In questo modo è possibile analizzare e migliorare le prestazioni.

Un'app compatibile ANT+ sarà così in grado di acquisire dati dai device e caricarli nel tracciamento dell'attività sportiva come IpSensorMan e IpBike ANT+.

Sembrerebbe che possano essere utilizzati anche smartphone sprovvisti dell'hardware se corredati di relativo Garmin USB ANT stick assieme ad adattatore USB. Per esempio il mio Samsung Galaxy S3 sarebbe collegabile ad un dongle ant+ utilizzando un cavo OTG Samsung ET-R205UBEGSTD.


LLAP

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!

DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

sabato 7 novembre 2015

MS Outlook 2010 - Creare e aggiungere una firma del messaggio di posta elettronica

Personalizzare la firma nelle email

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

È molto facile creare firme personalizzate per i propri messaggi di posta elettronica.
Si possono definire più firme costituite da:
- testo
- immagini
- biglietto da visita elettronico
- logo
- immagine della propria firma a mano
- etc.

Si potrà scegliere la firma al momento della redazione del messaggio o impostarne una di default.

(continua sotto) 
promo





In un nuovo messaggio (1), nella scheda Inserisci della scheda messaggio fare click su firma (2) e quindi fare clic su firme (3).




Nella scheda Firma di posta elettronica (4) fare click su Nuovo (5).

Digitare un nome per la firma e quindi fare clic su OK (6).

Nella casella Modificare la firma digitare il testo, inserire le immagini, il logo o il biglietto da visita che si desidera includere nella firma.



Per ulteriori dettagli consiglio la lettura del post Creare e aggiungere una firma del messaggio di posta elettronica (Outlook 2007) - Outlook

LLAP!

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Istalla la toolbar del blog... è gratis!


Siti consultati:
amazon.it/
support.office.com/

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.



DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.