martedì 17 ottobre 2017

Bufale e news dalla puntata del 13/10/2017 de "Il Disinformatico"

Alcune note sull'ultima puntata de Il Disinformatico
ultimo aggiornamento 22/10/2017


Ascolto spesso la trasmissione radiofonica Il Disinformatico di Paolo Attivissimo che va in onda sulla radio Svizzera in lingua italiana RSI Rete Tre. In broadcast va il venerdì mattina alle 11:00 ma il network diffonde rapidamente un ottimo podcast che, alleggerendo la traccia della pubblicità e della musica, permette di ascoltare esclusivamente i contenuti a tema (e fa risparmiare un po' di tempo).

Scansiona il QR-Code quì sotto per guardare o condividere questo articolo passandolo allo smartphone, al tablet o all'iPod  touch
(continua sotto)


Da oggi ho rimesso nuovamente a disposizione il link diretto al podcast a partire dal blog. Basta scorrere sul lato destro per scegliere e ascoltare una tra le ultime 5 puntate disponibili. Solo per ricordarlo allo stesso modo sono disponibili i podcast di 2024 e Smart City di Radio24.

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Di seguito gli argomenti della puntata de Il Disinformatico dello scorso 13/10/2017. Questa settimana sono andato un po' lungo e l'ho ascoltato solo oggi. Gli editori che mettono a disposizione i podcast (dovrebbero farlo tutti) permettono ai propri follower di rimandare l'ascolto al momento per loro più idoneo. Non credo si possa negare che è possibile un'ottima esperienza di ascolto anche in ufficio, durante un allenamento (magari una corsa), nel traffico in auto, durante il tragitto coperto a bordo dei mezzi pubblici o in sala d'attesa dal dentista.

Terminato l'elogio del podcast torniamo ai contenuti... 
Gli argomenti discussi nella trasmissione, elencati sotto, sono affrontati puntualmente su attivissimo.blogspot.it/, il blog di Attivissimo.

Antibufala: torna l’allarme (falso) per i rossetti al piombo | Il Disinformatico 

Oltre a trattarsi di un falso allarme mette a rischio di denuncia chi lo ha condiviso. Infatti nel messaggio sono citati alcuni brand del settore che escono evidentemente danneggiati da questa burla. La notizia è falsa come lo sono citazioni delle le testimonianze degli ignari medici “dott. ssa Claudia Pirisi, oncologa” e “dottoressa Elizabeth Ayoub, medico biomolecolare”. Ho più volte indicato quali sono gli accorgimenti utili per riconoscere una bufala ma la regola più efficace è quella che ci ricorda anche Paolo: "nel dubbio non inoltrate".

Per approfondimenti ascolta il podcast leggi l'articolo di Paolo o anche questi altri che affrontano lo stesso tema:


Antibufala: la colletta di WhatsApp per la neonata cieca | Il Disinformatico

Questa settimana sono due le bufale oggetto della trasmissione. È tornata in circolazione questa che vedrebbe (cit.) "il proprietario di Whatsapp, non so come [perdindirindina] si chiama" (Paolo suggerisce Zuckerberg!) impegnato nell'assistenza di questa bambina (a loro dire) non vedente. In realtà, e per fortuna, la bambina non è cieca e non ha nulla a che fare con la storia descritta nel messaggio.

Se vuoi ascolta il podcast, leggi l'articolo di Paolo oppure leggi altri dettagli interessanti su questo altro articolo pubblicato su butac.it/

Purtroppo il fenomeno delle bufale è sempre più difficile da arginare, come anche quello delle fake news. Il tema è molto sentito ma basterebbe un'adeguata consapevolezza. Un buon punto di partenza consiste nel conoscere i siti che se ne occupano. Paolo Attivissimo ne cita alcuni nella trasmissione:


Microsoft, aggiornamenti di sicurezza importanti risolvono attacco già in corso | Il Disinformatico

Paolo Attivissimo esorta gli ascoltatori ad aggiornare la propria copia di Windows per evitare un attacco hacker in corso in questi giorni che sfrutta una falla di Office. Purtroppo la velocità che caratterizza il nostro tempo è spesso complice del cybercrime per cui fare l'aggiornamento è decisamente una buona idea.

Se vuoi ascolta il podcast, leggi l'articolo di Paolo oppure leggi i dettagli diffusi da Microsoft:
Release Notes - October 2017 Security Updates EN

Video: se la telecamera di sorveglianza di casa comincia a parlarti hai un problema | Il Disinformatico

Proprio questa settimana rispondevo all'elogio delle webcam di sicurezza di un mio amico che sì, sono un portento della tecnologia domestica moderna ma nelle mani sbagliate possono rivelarsi molto pericolosi. Nel caso esaminato da Paolo sembrerebbe trattarsi semplicemente di burloni o di utenti che cercavano di far comprendere alla malcapitata che non aveva adottato le misure minime di sicurezza che il buonsenso vorrebbe.
Un malintenzionato potrebbe utilizzare la webcam come una finestra sulla casa in attesa di poter compiere un'intrusione o di aiutare (dietro compenso) altri ad introdursi in casa.
Questo tipo di strumenti va messo in sicurezza. Un interessante suggerimento di Paolo consiste nell'utilizzare il motore di ricerca shodan.io/

Se vuoi ascolta il podcast, leggi l'articolo di Paolo o questo in inglese sul New York Post
Woman’s hacked webcam tells her to ‘suck my d—‘ EN

Promemoria: se lavori per la sicurezza nazionale, non usare “admin:admin” come login e password | Il Disinformatico

Spesso ho parlato dei rischi legati alla poca attenzione prestata alla sicurezza informatica in azienda. Il caso citato da Attivissimo è però australiano ed è emblematico. Probabilmente neanche in casa si fanno ancora questo tipo di errori così grossolani.

Se vuoi ascolta il podcast, leggi l'articolo di Paolo o questo in inglese sul Sunday Morning Herald

Concludo col dire che se troverete interessante questo tipo di post potrei anche riproporlo in futuro.
Lo spazio dei commenti e tutti i miei contatti sono a disposizione per vostri eventuali suggerimenti e osservazioni.

LLAP!

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Seguimi anche su Instagram @perparlarediweb, Pinterest it.pinterest.com/perparlarediweb e Tumblr perparlarediweb.tumblr.com


Link utili:
Antibufala: torna l’allarme (falso) per i rossetti al piombo | Il Disinformatico
Antibufala: la colletta di WhatsApp per la neonata cieca | Il Disinformatico
Microsoft, aggiornamenti di sicurezza importanti risolvono attacco già in corso | Il Disinformatico
Il Disinformatico
Prova gratis il servizio Amazon Prime
Torna su Whatsapp la bufala “Donne… Attenzione!” e i rossetti contenenti piombo
Rossetti col piombo e pubblicità - BUTAC - Bufale un tanto al chilo
La catena con la neonata cieca e Whatsapp
Release Notes - October 2017 Security Updates EN
Woman’s hacked webcam tells her to ‘suck my d—‘ EN
Hacker codenamed in honour of Home and Away's 'Alf' stole sensitive data EN

Siti consultati:
attivissimo.blogspot.it/
rsi.ch/
shodan.io/
davidpuente.it/
portal.msrc.microsoft.com/ EN
amazon.it/
nypost.com/ EN
smh.com.au/ EN
bufale.net/
butac.it/
bufalopedia.blogspot.it/
giornalettismo.com/
ilpost.it/
leggendemetropolitane.net/
medbunker.blogspot.it/

Twitter:
@DavidPuente
@disinformatico
@butacit


Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.




DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

martedì 29 agosto 2017

Recensione - Fitness tracker VeryFitPro Drillpro ID107Plus HR

La mia prova del VeryFitPro HR
Ultimo aggiornamento 07/09/2017

WristBands, SmartBracelet, FitnessTracker; sono sinonimi del device che ha probabilmente aperto il mercato dei wearable. Le previsioni di alcuni analisti vedono una contrazione della crescita del loro mercato nei prossimi anni. Questo perché gli utilizzatori potrebbero passare successivamente ad uno smartwatch che offre maggiori funzionalità. A vantaggio del trend va la comparsa di modelli di braccialetti sempre più economici ed affidabili (come il Braccialetto Fitness VeryFitPro Drillpro ID107Plus HR) che stanno avvicinando le masse a questo tipo di gadget (vedi Worldwide #Wearables Market to Nearly Double by 2021, According to IDC EN).

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Per quanto ai braccialetti vi sono moltissimi modelli differenti anche di diverse generazioni (vedi How to buy a #smartwatch or #fitnesstracker in 2017 EN). In questo post mi occuperò di un modello di casa cinese che va a posizionarsi in una fascia di mercato medio-basso.

Scansiona il QR-Code quì sotto per guardare o condividere questo articolo passandolo allo smartphone, al tablet o all'iPod  touch
(continua sotto)




Uso un Garmin Forerunner per la mia attività sportiva che però è di una generazione precedente a quella che integra le smart-notifications e le funzioni tipiche dei moderni fitness tracker. Lo utilizzo per tracciare le corse ma per il resto della giornata, quando lo lascio al polso, rimane un mero orologio digitale.

(continua sotto)
promo


Il fatto che anche mia moglie si stia avvicinando all'attività sportiva è stato il pretesto per procedere all'acquisto e soddisfare finalmente a pieno la mia curiosità per queste nuove funzionalità. Con questo post approfondirò la conoscenza del tema raggiunta con le prove descritte in passato (vedi Usare Garmin Vivosmart HR per la corsa?).

Uso il braccialetto da alcuni giorni e posso dire che per le prove che ho potuto completare in questo periodo lo trovo proprio comodo. Di seguito propongo il mio approfondimento.

Nella confezione in cartone nero con finestrella frontale si trova il fitness tracker VeryFitPro Drillpro ID107Plus HR adagiato sul supporto in plastica grigia. Nella parte posteriore del bundle è posizionato il manuale d'uso illustrato e multilingua (inglese, italiano e tedesco). Prima di utilizzare il device ho dato una rapida occhiata agli aspetti principali. Come specificato nella documentazione ho provveduto al completamento di un ciclo di carica prima dell'uso. Parlerò della procedura di carica più sotto.


(continua sotto)
promo


  

Lo schermo è coperto da un adesivo protettivo che dovrà essere asportato. Lo schermo non sarà utilizzabile né visibile prima che questo sia tolto. Anche il sensore ottico HR è coperto da una sottile pellicola protettiva trasparente che, per non compromettere la fase di rilevazione del battito cardiaco, dovrà essere eliminata prima dell'uso.

Esteticamente il VeryFitPro è molto gradevole. Il cinturino è regolabile e sottile ma non troppo, rendendolo adatto a polsi di entrambi i sessi. Parte con la larghezza del monitor per stringersi successivamente verso la fibbia ad ardiglione in metallo anodizzato. Il quadrante OLED nero lucido touchscreen da 0,96" fa sembrare device e cinturino un corpo unico. I caratteri sono bianchi su sfondo nero ben visibili anche di giorno con la luce del sole. Apprezzabile la tecnologia Wrist Sense (attivabile da configurazione) che permette un notevole risparmio energetico. L'orologio si attiva con il movimento repentino del braccio mostrando l'ora ed i passi della giornata. Non ho evidenza di braccialetti di ricambio del medesimo colore o di colori differenti. 


Ho apprezzato particolarmente l'ottimo ancoraggio del passante al cinturino che ho cercato di evidenziare nell'immagine a destra. Il dente visibile andandosi a collocare nei fori del cinturino eviterà lo slittamento del passante e il conseguente allungamento della parte che rimarrebbe altrimenti sporgente.





Per poter procedere alla ricarica è necessario separare le due parti. Per completare la separazione sarà necessaria una energica pressione. La procedura è illustrata sul manuale. Il dispositivo è robusto ma l'operazione va eseguita comunque con cautela per evitare danneggiamenti. Il dispositivo termina con il maschio della presa USB da inserire in un caricabatterie compatibile non fornito. La soluzione esclude l'utilizzo di cavetteria accessoria. Il processo di carica dura 1 - 2 ore. La batteria interna da 65mAh e l'ottimizzazione del consumo energetico del dispositivo permettono un'autonomia di 5-6 giorni. Al terzo giorno di utilizzo intensivo sono al 67%.

Il sensore ottico per il rilevamento del battito cardiaco è posizionato sul retro del quadrante. Si tratta di un sensore PPG (vedi Photoplethysmogram - Wikipedia EN) che basa la misurazione dei battiti sulla variazione di assorbimento della luce della pelle. Le fasce cardio utilizzano solitamente la tecnologia ECG basata su segnali bio-elettrici (vedi ECG vs PPG for Heart Rate Monitoring: Which is Best? EN). Sottolineo che per una rilevazione ottimale il Fitness Tracker VeryFitPro Drillpro ID107Plus HR va indossato a circa 10 cm dal polso e non va tenuto troppo largo.

La resistenza all'acqua ed alla polvere del VeryFitPro è classificata come IP67. Il device può bagnarsi di sudore durante l'allenamento o di acqua durante la doccia. Ho fatto queste prove personalmente. Non è invece da utilizzare in piscina o al mare. 

L'interfaccia principale dell'ID107 è lo schermo touchscreen full-touch OLED da 0,96". La schermata principale si attiva con uno swipe e mostra di default l'ora, la data ed il livello di carica della batteria (personalizzabili dal relativo sottomenù in More). Con un tap sulla schermata home è attivato il rilevamento istantaneo del battito. Il cerchietto in basso permette di navigare il menù a ritroso. Con un altro tap è mostrato il numero di passi della giornata. Ancora una altro tap per le calorie bruciate. Un altro tap ancora per la distanza percorsa. Infine un ultimo tap per il tempo in ore e minuti trascorso in movimento.

Con un altro uno swipe sulla home si accede ai sottomenù:
- Training, 
- Relax, 
- Messaggi, 
- Meteo, 
- Controllo Musica e 
- More.

Ognuno di questi permette di accedere a un altro sotto-livello di menù.

-Training: permette di selezionare un tipo di allenamento su 8 che stiamo per fare (walk, run, bike, hike, badminton, workout, treadmill, basket). Si possono ridurre e se ne possono aggiungere degli altri fino a 14 specialità differenti (walk, run, bike, hike, alpinismo, badminton, workout, bike indoor, treadmill, yoga, basket, calcio, tennis, danza);

Per far partire il tracciamento della corsa ad esempio si dovrà tenere premuto lo sport per 3 secondi. Allo stesso modo bisognerà procedere per fermarlo;


(continua sotto)
promo

  

-Relax: è una modalità che suggerisce come respirare per rilassarsi. Il dispositivo guida alla respirazione cadenzando le 3 fasi della respirazione: inspira, trattieni, espira;

-Messaggi: offre l'accesso alla sintesi delle notifiche configurate (calendario, mail, sms, WhatsApp, FaceBook, Twitter, Instagram, Messenger, WeChat, QQ, Linkedin). Per la notifica singola di WhatsApp per esempio è mostrato in parte il nome della chat e sotto parte del messaggio. Se per esempio le notifiche WhatsApp sono molteplici si limita a mostrare il numero di notifiche;

twitta: su #Fitness tracker VeryFitPro ID107Plus HR notifiche per calendario, mail, sms, Wa, Fb, Tw, Lin... 

-Meteo: mostra in breve il meteo corrente (giorno/notte sereno/nuvoloso, temperatura, min e max e percentuale di umidità). Con un tap si accede al meteo (sereno/nuvoloso, min e max) dei prossimi 2 giorni;

-Player: per il controllo della riproduzione audio (musica, podcast, etc.) dallo smartphone. Ho testato con successo la gestione di brani musicali collegandolo all'app Lettore Musicale istallata sul mio Samsung Galaxy S5 ed utilizzando le cuffie bt (vedi Cuffie Stereo Bluetooth Ecandy pieghevoli con Microfono & 3.5mm Jack e slot MicroSD per dispositivi Android e iPhone e Computer Oro). Il VeryFitPro permette di mettere in pausa il brano, riprenderlo, saltare al brano successivo e di tornare ai precedenti; Ho testato con successo anche l'utilizzo con BeyondPod Podcast Manager (che uso per ascoltare tra gli altri il podcast di 2024) sempre dall'S5 questa volta con le cuffie wired in-ear. L'associazione tra bracciale e applicazione da controllare va chiaramente eseguita sull'apposita funzione dell'app che offre le applicazioni utilizzabili istallate sullo smartphone (es. Youtube, Shazam, Stitcher, Netflix, Timvision e Spotify).

twitta: VeryFitPro controlla Mp3, Youtube, Shazam, Netflix, Timvision e Spotify direttamente dal tuo polso

-Altro: che contiene a sua volta: modalità non disturbare, cronometro, modalità scatto per fare le foto, personalizzazione home, WristSense, sveglia, rilevazione HR, dati registrati sonno, attivazione BT, spegni, impostazioni, ricerca telefono.

(continua sotto)
promo

  


Di seguito le specifiche Tecniche:
Materiale: Corpo: PC + ABS + UV; Bracciale: TPU
Sensore: Kionix Gravity Sensor
Sensore HR : PPG Heart rate sensor
CPU: Nordic nRF52832
Modello N.: ID107Plus HR
Capacità della Batteria: 65mAh
Voltaggio Operativo: 3.7V
Sincronizzazione: Bluetooth 4.0
Temperatura Operativa: - 10° C - 45° C
Esposizione: schermo 0,96"
Tempo di Funzionamento: circa 5 - 10 giorni
Metodo di funzionamento: singolo tocco / full touch
Ora della carica: 1 - 2 ore
Porta di ricarica: caricare direttamente porta USB (non c'è bisogno cavo USB)
Impermeabile: IP67 Impermeabile(vita quotidiana impermeabile)
APP: VeryFitPro

Per la corsa preferisco l'uso di dispositivi dedicati (vedi Usare Garmin Vivosmart HR per la corsa?) ma probabilmente come prossimo sportwatch sceglierò un modello che disponga del cardio HR integrato e delle funzionalità smart (vedi Confronto Sport Tracker GPS). 

(continua sotto)
promo



Dell'armband ho apprezzato particolarmente:
- la lunga durata della batteria e la carica rapida
- la buona visibilità dello schermo anche di giorno ed il rivestimento anti-impronte
- l'attivazione dello schermo mediante movimento del polso
- la resistenza a polvere e acqua (IP67)

Nel post ho descritto strettamente il dispositivo. Scriverò un altro post con elementi sull'applicazione. Concludo col dire che il Braccialetto Fitness VeryFitPro Drillpro ID107Plus HR è esteticamente gradevole, comodo e pratico.

LLAP!

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Seguimi anche su Instagram @perparlarediweb, Pinterest it.pinterest.com/perparlarediweb e Tumblr perparlarediweb.tumblr.com


Siti consultati:
idc.com/ EN
amazon.it/

Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.



DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

venerdì 4 agosto 2017

Nissan Micra - Configuratore autovettura a 360°


Leggi questo post se non hai mai utilizzato un configuratore per auto o se vuoi conoscere la mia esperienza.


I configuratori di autovetture sono servizi web utilizzabili direttamente via internet senza alcuna istallazione. I più moderni sono accessibili oltre che da PC anche in mobilità su tablet e smartphone. Queste applicazioni, generalmente offerte sui siti di alcune case produttrici, permettono di visualizzare con immediatezza la vettura che step-by-step si sta configurando. 

Ho provato ad utilizzare quello della Nissan per disegnare la mia versione della Nuova Micra. Questo mi ha permesso di replicare graficamente su di una pagina web il risultato delle diverse configurazioni che ho provato. Ho potuto scegliere: le colorazioni di esterni ed interni; il tessuto dei sedili; le motorizzazioni e molto altro.

Per rivedere e correggere una configurazione mi è bastato ripeterla tornando sui miei passi più e più volte fino a raggiungere il risultato ottimale.

Se vuoi cimentarti realizza quella ideale per te da qui http://l12.eu/micra2-1619-au/KQJUNWF6VMV20BUS7HAW

Il software Nissan permette di combinare in 5.000 differenti configurazioni le caratteristiche della macchina:
- 3 motorizzazioni, 
- 5 allestimenti, 
- 10 colori esterni e 
- 110 combinazioni di personalizzazioni per esterni e interni

Un ottimo servizio che sarà costato uno sforzo non indifferente al team informatico che ci ha lavorato. Non sarà stato facile permettere una vastità così elevata di risultati possibili. La mole di dati da gestire in un sistema così complesso è di certo enorme.



Interessante l'iniziativa della Nissan che nelle concessionarie mostra la Nuova Micra in realtà virtuale su Oculus per sfruttare la visione a 360° e fruire anche di contenuti interattivi.

LLAP!
Buzzoole

sabato 22 luglio 2017

Recensione - Unboxing Wireless Speaker LEICKE DJ Roxxx Big Woody

La mia recensione di questo speaker wireless

Cercavo una cassa bluetooth per sostituire quella utilizzata dai bambini che dopo un anno di onorato servizio è purtroppo perita (vedi Unboxing Wireless Speaker Q.1379).

La confezione trasparente è poco ingombrante. Il bundle contiene:
- 1 cassa LEICKE DJ Roxxx Big Woody wireless
- 1 cavo jack/jack da 3,5mm
- 1 cavo micro-USB/USB per la ricarica
- 1 manuale d'uso in tedesco (scarica il Manuale utente in italiano




Il look vintage di questa DJ Roxxx Big Woody della tedesca LEICKE Gmbh mi ha subito colpito e oggi, come previsto, l'ho ricevuta al mio punto di ritiro. Per sapere altro sui punti di ritiro Amazon vedi Informazioni generali sui punti di ritiro Amazon.it oppure chiedi nei commenti oppure contattami sui social o nella modalità che preferisci tra quelle indicate in coda al post.

Il device è molto più di una semplice cassa senza fili. Integra un microfono per le chiamate voce, Whatsapp, Facebook, FaceTime, Skype, etc. e per i comandi per l'assistente vocale Alexa. Può essere inoltre utilizzata come radio e lettore mp3 grazie allo slot per la microSD.

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Ma andiamo per ordine. La batteria dell'altoparlante (da 1.200 mAh per un'autonomia approssimativa di 6/8 ore) è parzialmente carica. La cassa è pronta all'uso ma per un utilizzo ottimale si consiglia una carica di 2 ore.


Per la carica è in dotazione il cavetto MicroUSB-USB. Il cavo è abbastanza lungo ma per maggiore comodità utilizzo anche dei cavi standard che già possedevo (Vedi mia recensione Cavo Micro USB  POOPHUNS 3 Pack in Nylon Intrecciato Antigroviglio). L'alimentatore non è compreso nella confezione ma per la ricarica può essere utilizzato quello dello smartphone dopo aver verificato le relative caratteristiche (dal manuale è consigliato max 5V/1A per evitare danni alla cassa e alla batteria).



La qualità sonora è di buon livello, assolutamente all'altezza del compito per cui la cassa è stata acquistata. Ho mandato Rape Me dei Nirvana al massimo del volume e devo dire che in casa la resa è notevole. Non l'ho ancora provata all'aperto. Segui il blog per non perdere eventuali ulteriori test.

(continua sotto) 
promo



Il design vintage è molto gradevole. Il case in legno ed i pulsanti in simil-ottone ne permettono la facile integrazione nell'arredo domestico. I piedini in gomma antiscivolo ne permettono un utilizzo sicuro anche sulla scrivania. La loro colorazione grigia ed il poco spessore li rendono praticamente invisibili. Solitamente gli speaker di questo tipo hanno un'aria più tecnologica, spesso plasticosa. Questo invece è proprio carino.



Uno smartphone compatibile si abbina rapidamente via NFC. Basta attivare il bt e avvicinare lo smartphone alla scritta NFC. Anche l'abbinamento via Bluetooth è standard. Ho provato entrambe le connessioni col mio Samsung Galaxy S5. La portata del segnale bluetooth (2.1) dichiarata di 10 m, con qualche muro interposto ovviamente si riduce di molto. 



Il microfono ed i pulsanti sono posizionati sulla parte frontale dello speaker tranne il tasto di accenzione (ON/OFF) che è sul retro assieme ai diversi connettori. Il microfono permette l'utilizzo dello speaker per il vivavoce nelle chiamate voce o con le app. La cassa può essere utilizzata anche per inoltrare comandi vocali all'assistente vocale Alexa. Sonon incuriosito da questa funzionalità e la testerò al più presto. Seguimi se vuoi sapernre di più. 



Le connessioni audio-in possibili sono via AUX, NFC o Bluetooth. L’ingresso MicroUSB è da utilizzare per la ricarica. Inoltre la cassa permette l'utilizzo del lettore di schede MicroSD. Sul manuale sono indicati 32GB come limite massimo per le dimensioni della scheda.


La cassa è piccola (136 x 66 x 46,5 mm) e leggera (260 g).
Pur essendo molto leggera non direi che sia consigliabile in mobilità. Pur essendo costruita con materiali solidi, una caduta probabilmente la danneggerebbe presto. Per supporto o altri dettagli vai sul sito del produttore Leicke | Sharon Altoparlante Bluetooth "DJ Roxxx Big Woody".

(continua sotto) 
promo


Questa cassa BT dal design accattivante offre una qualità audio di ottimo livello e una vasta gamma di funzioni. Vi sono sicuramente casse BT ad un prezzo prime inferiore ai €39,99 ma considerando le diverse funzioni disponibili ed il look ricercato mi di consigliarne l'acquisto. Aggiornerò eventualmente questa recensione per maggiori dettagli.

LLAP!

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Seguimi anche su Instagram @perparlarediweb, Pinterest it.pinterest.com/perparlarediweb e Tumblr perparlarediweb.tumblr.com

Siti consultati:
amazon.it/
leicke.eu/


Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

lunedì 10 luglio 2017

Amazon.it - Primeday 2017 è arrivato!

È iniziato oggi pomeriggio il Primeday 2017

Gli annunci pubblicitari lo dichiarano ovunque.
Anche se la data ufficiale è l'11 è partito alle 18:00 di oggi 10 luglio il Prime Day Amazon 2017.
Moltissime offerte su di una vasta gamma di prodotti venduti su Amazon.it solo per utenti Prime.




L'iscrizione a Prime (anche la sola prova gratuita di 30 giorni) garantisce queste offerte e altri vantaggi:
- spedizione in 2 giorni per 2 milioni di prodotti
- spazio archiviazione foto illimitato
- Audible gratis per 90 giorni
- accesso anticipato alle offerte lampo
- streaming di film e e serie TV

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Siccome parlo spesso di VOD (video on demand) non posso esimermi dal sottolineare la molto interessante offerta di contenuti digitali (es. American Gods e Mr. Robot) su Prime Video (vedi https://www.primevideo.com/ ).

Segnalerò sui canali social del blog le offerte ecom più interessanti. Stay tuned!

Cosa aspetti?
Registrati subito a Prime da qui   http://amzn.to/2sFURQI

LLAP!

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Seguimi anche su Instagram @perparlarediweb, Pinterest it.pinterest.com/perparlarediweb e Tumblr perparlarediweb.tumblr.com


Siti consultati:
amazon.it/


Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

domenica 9 luglio 2017

Privacy - Blocco chiamate e messaggi da numeri indesiderati

Blocco chiamata indesiderata da centralini, stalker o truffatori

Le chiamate indesiderate sono tra le più preoccupanti minacce della privacy di questi tempi. Purtroppo la poca attenzione al problema lascia che il nostro numero di telefono si diffonda molto facilmente. 

In tema di truffe telefoniche e online mi sono occupato in passato delle funzioni che il sistema operativo Android offre per il blocco delle chiamate indesiderate (vedi Ping call - Bloccato chiamate misteriose da numero estero che inizia per +21). La soluzione che ho descritto riduce il rischio di cadere nel tranello ma, purtroppo, non "cancella" lo scocciatore dalla nostra vita. Nel caso dei wangiri, solitamente quando l'efficacia del tentativo si scopre annullata, le chiamate e i messaggi si riducono via via fino a cessare del tutto. Ma non sempre va così.

[se non leggi bene l'articolo vai sul blog http://vincenzomiccolis.blogspot.it/ o sulla versione mobile http://bit.ly/AeHvgL]

Devo costatare da quel che mi raccontate nei commenti che, in alcuni casi, neanche la richiesta di aiuto alle forze dell'ordine si rivela efficace... almeno nell'immediato (spero di essere smentito su questo al più presto). 

La necessità di bloccare un numero può seguire ad un tentativo di truffa (wangiri appunto) oppure a persecuzioni. Lo stalking è un problema molto serio e non va affatto sottovalutato. Oltre a bloccare le telefonate può rivelarsi necessario intraprendere altre contromisure. Sul sito dei Carabinieri chiunque può trovare maggiori informazioni sul tema (vedi Carabinieri - Stalking FAQ (Domande Frequenti)).

(continua sotto)
promo


Tornando alla mera misura tecnica può essere utile verificare l'esistenza di eventuali soluzioni offerte dal produttore del telefono o anche dalla compagnia telefonica. 

Non tutti gli smartphone permettono l'utilizzo di blocchi diretti.
LG invece offre la funzione Rifiuta chiamate

Segui questi pochi passi (descritti a partire da un G2) per attivarla:
1 - Accedi alle Impostazioni;
2 - Passa alla scheda Reti (dovrebbe essere la prima ad aprirsi);
3 - Passa a Impostazioni chiamate;
4 - Entra in Rifiuta chiamate;
5 - Seleziona Rifiuta chiamate da;
6 - Aggiungi il numero da bloccare ai Numeri rifiutati (è possibile inoltre bloccare tutte le chiamate anonime o anche per numeri parziali). 

Anche in questa modalità, similmente a quella del Samsung GS3 descritta in Ping call - Bloccato chiamate misteriose da numero estero che inizia per +21, la chiamata risulterà nel registro come rifiutata. Purtroppo gli SMS non saranno filtrati. 

Anche HTC offre uno strumento simile a Rifiuta chiamate. Sembra che questa riesca a bloccare anche i messaggi ma non posso provarla direttamente (magari potrai aiutarci se lo usi scrivendone nei commenti oppure contattandomi in privato). Vedi la procedura più dettagliata in Stop annoying sales calls on your Android phone by blocking numbers EN.

In alternativa agli strumenti offerti direttamente dalle versioni di Android sono disponibili software di terze parti. 

Alcuni antivirus offrono la possibilità di bloccare chiamate come per esempio il Call blocker di Avast (vedi Avast Free Mobile Security | App Antivirus e Antifurto gratis per smartphone e tablet Android). 

Vi sono anche app dedicate come ad esempio queste disponibili sul PlayStore:
A giudicare dai commenti queste soluzioni sono molto valide.

Un'altra contromisura, più radicale, può consistere nella sostituzione del proprio numero di cellulare. 

La migliore contromisura resta però la prevenzione. Bisogna fare molta attenzione e diffondere il meno possibile i propri dati personali. Il numero di telefono è un vero recapito, ci identifica per le chiamate telefoniche e per gli sms ma anche per numerose e diffuse applicazioni social. 

Usa pure i commenti per condividere la tua esperienza, segnalare numeri e lasciare i tuoi consigli. 
Spero che questo post ti sia utile. 

LLAP!

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Seguimi anche su Instagram @perparlarediweb, Pinterest it.pinterest.com/perparlarediweb e Tumblr perparlarediweb.tumblr.com


Siti consultati:
play.google.com/
carabinieri.it/
amazon.it/
techadvisor.co.uk/ EN
avast.com/


Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.

giovedì 29 giugno 2017

#MySI per avere sempre con te i servizi delle tue carte pay!

In questo post vi presento l’app CartaSi e alcune delle sue caratteristiche.

L'applicazione è disponibile sui rispettivi store ufficiali per iPhone e per dispositivi Android. Di seguito una panoramica delle funzionalità e dei vantaggi di utilizzo dell’app. Sottolineo che è utilizzabile anche da utenti che non siano clienti CartaSi.





Accedendo all’app l’app MySi di CartaSi, usando la sezione dedicata, è possibile gestire i propri acquisti e controllare i movimenti delle diverse carte registrate. Infatti è possibile aggiungere carte di credito o anche di debito, o perfino prepagata, del circuito Visa o Mastercard. Per la registrazione basta aggiungere i dati nell’app.

Per i clienti CartaSi, l’app offre servizi informativi e dispositivi di CartaSi e le diverse forme di pagamento sicure con smartphone. Chi non è cliente CartaSi, potrà utilizzare comunque l’applicazione limitatamente alle diverse forme di pagamento sicure con smartphone.

L’interfaccia grafica è molto semplice e particolarmente curata. Questo rende l’uso di #MySI immediato e semplice alla portata di chiunque.

L’app #MySI è protetta con dati biometrici poiché integra il touch ID di Android ed Apple offrendo l’autenticazione via impronta digitale.

Nella pagine principale dell’app #MySI in un semplice tap sullo schermo sono disponibili: il riepilogo delle operazioni, i movimenti delle carte, il saldo e gli ultimi estratti conto.

#MySI è l’app multipiattaforma di CartaSi concepita per la gestione dei propri acquisti ed il controllo immediato sulle proprie carte con lo smartphone facile, immediato e sicuro.

Di seguito i servizi di pagamento offerti:
- Fisicamente in negozio - utilizzando il proprio smartphone in modalità contactless
- QR Code e Web Code - per gli acquisti online

A questo punto non resta che provare.
Subito sotto vi lascio i link agli store.
Scarica l’app e testane le qualità:
- Appstore https://itunes.apple.com/it/app/mysi-di-cartasi/id518695175?mt=8
- PlayStore https://play.google.com/store/apps/details?id=it.icbpi.mobile&hl=it


LLAP!

Se il post ti piace condividilo su Facebook
Tieni d'occhio questo post e i suoi commenti: iscriviti nella parte destra del blog.
Per qualsiasi dubbio, critica, segnalazione scrivimi a vm_tempbox-perparlarediweb[at]yahoo.it
Ricevi gratuitamente tutti i miei aggiornamenti del blog direttamente dal feed RSS ed in email.
Visita la mia pagina su Facebook e diventa fan. Segui @vincentmiccolis su Twitter dove oltre ai link agli articoli del blog condivido i link delle mie letture in tempo reale.
Seguimi anche su Instagram @perparlarediweb, Pinterest it.pinterest.com/perparlarediweb e Tumblr perparlarediweb.tumblr.com


Per leggere i post con più chiarezza ed un allineamento adattato agli schermi più piccoli di iPhone e smartphone usa la versione mobile. Vai a http://bit.ly/AeHvgL oppure clicca/scansiona il QR code qui sotto.


DISCLAIMER: Il contenuto dei miei articoli è reso disponibile così com'è. Per Parlare di Web non offre alcuna garanzia sui contenuti che sono forniti a solo scopo di intrattenimento e/o didattico con l'obiettivo di fare da spunto di riflessione per il lettore proponendo idee, concetti e recensioni di prodotti e servizi tecnologici. Il blog Per Parlare di Web non si assume alcuna responsabilità per ogni conseguenza dannosa che possa risultare al lettore dall'adozione di indicazioni descritte nei nostri articoli e nelle nostre guide hardware e software.
Buzzoole